Dani Olmo è al centro di un intrigo di mercato niente male. Il calciatore spagnolo, che era stato accostato erroneamente al Barcellona per sostituire Luis Suarez, sarebbe al centro di un duello tra Milan e Red Bull Lipsia. Il club tedesco, attualmente primo in Bundesliga e qualificato per le fasi a eliminazione diretta della Champions League in cui incontrerà il Tottenham di José Mourinho, avrebbe intensificato i contatti con la società croata con l'obiettivo di chiudere il suo trasferimento prima della chiusura del mercato invernale ma l'offerta di 16 milioni di euro non sembra soddisfare i croati.

Sul giocatore si sarebbe mosso anche il Wolverhampton, che ha offerto una somma vicina ai 30 milioni di euro bonus inclusi, ma, pure in questo caso, non ci sarebbe apertura da parte della Dinamo e del giocatore. Le offerte arrivate da Premier League e Bundesliga non sarebbero state prese in considerazione e così la strada resta spianata per il Diavolo.

Il Milan non molla Dani Olmo

Il club rossonero on ha mollato la pista che conduce a Dani Olmo e vorrebbe concludere l'operazione a giugno ma non andare oltre i 20 milioni di euro di spesa: di parere contrario la società di Zagabria, che preferirebbe cedere subito il suo pezzo più pregiato e monetizzare. Il Milan si sta muovendo per capire come aprire degli spiragli e anche attraverso Zvonimir Boban, Chief Football Officer rossonero, sta tenendo vivo il dialogo con la società croato ogni giorno per evitare scollamenti.

Un altro scoglio da superare è quello legato alle commissioni molto alte richieste dagli agenti del giocatore, ma tra Dinamo Zagabria e Milan c'è la volontà di venirsi incontro in virtù degli ottimi rapporti che tutti gli interlocutori hanno con Boban. Il Milan è vigile ma al momento non c'è accordo con club e giocatore: Dani Olmo resta però uno degli obiettivi rossoneri, che sono pronti a garantirgli un ruolo di primo piano nella squadra per la stagione 2020-2021.