Con Maurizio Sarri che ha ormai svuotato il suo armadietto nel centro sportivo di Cobham, il Chelsea di Roman Abramovich è a caccia di quello che sarà il manager che guiderà la squadra nella prossima Premier e in Champions League. Il nome di Frankie Lampard, circolato nei giorni scorsi, non pare infatti scaldare più di tanto la dirigenza dei "Blues" nonostante l'indimenticabile carriera allo Stamford Bridge dell'attuale allenatore del Derby County.

Secondo il tabloid "Daily Express", oltre a quello dell'ex capitano, ci sarebbero infatti altri quattro nomi in lizza per sedersi sulla panchina della formazione londinese. Tra questi ci sarebbe stato anche quello di Massimiliano Allegri, che però avrebbe gentilmente rifiutato l'offerta proveniente dalla società di Abramovich. Se Lampard non convince più di tanto, a causa della sua scarsa esperienza, maggior considerazione avrebbe invece Erik Ten Hag: protagonista in Europa con il "miracoloso" Ajax.

 

Gli altri nomi in corsa per la panchina dei Blues

Se l'olandese è però difficile da mettere sotto contratto (i Lancieri hanno risposto negativamente a molti club europei, Roma compresa), sono invece forse più raggiungibili i vari Nuno Espirito Santo, manager portoghese del Wolverhampton, Javi Gracia del Watford (tecnico che nelle ultime ore avrebbe guadagnato ulteriori consensi) e Steve Holland: l'attuale assistente di Gareth Southgate sulla panchina dell'Inghilterra.

Secondo "Tuttosport", al posto di Maurizio Sarri (che avrebbe già un accordo di massima con la Juventus) Roman Abramovich avrebbe inoltre pensato di richiamare a Londra Rafa Benitez. Il cinquantanovenne tecnico spagnolo, in bilico al Newcastle, sarebbe infatti allettato dall'ipotesi di un ritorno allo Stamford Bridge: dove ha già allenato, e vinto una Europa League, nella stagione 2012/2013.