Inter-Juventus è indubbiamente il match di cartello di questa 7a giornata di Serie A. Una gara che ci ha sempre regalato grandi emozioni e che al ‘Meazza’,  negli ultimi 20 anni, ci ha mostrato gol straordinari realizzati da coloro i quali sono stati i protagonisti delle due squadre. E’ stato difficile isolarne solo 5, anche perché di realizzazioni importanti ce ne sono state davvero tante, ma queste marcature sono rimaste nella storia di questa sfida. Sicuramente, uno dei gol che è rimasto maggiormente impresso ai tifosi nerazzurri (ma anche a quelli bianconeri) è stato quello realizzato da Clarence Seedorf nel 2-2 del 2002. La seconda marcatura è stata una vera goduria. Ma non abbiamo tralasciato i tempi moderni con le marcature di Icardi e Nainggolan nel 2018 e nel 2019 che hanno fatto la loro figura senza dimenticare la punizione di Del Piero nel 2006. Ma vediamo quali sono state le altre reti d’autore della sfida.

Il gol da antologia di Seedorf nel 2-2 del 2002

Uno dei gol più belli realizzati in un Inter-Juventus, è sicuramente quello realizzato da Clarence Seedorf, in una sfida che sembrava già vinta dai bianconeri. Un campionato che però, nonostante quel 2-2, si concluse con l’infausto 5 maggio, ancora oggi una ferita aperta per il popolo rossonero. Quella del 9 marzo 2002 fu però una partita spettacolare. La rete iniziale di Seedorf aveva illuso il popolo nerazzurro, rimontato dai gol di Trezeguet e Tudor. In questo scenario la gara si avvia al triplice fischio finale. Ma all’ultimo secondo di recupero succede l’incredibile. E’ stato ancora una volta l’olandese a prendere l’iniziativa, calciando da 25 metri dopo una fantastica finta di corpo. Un gol di collo esterno destro da paura che ha sorpreso Buffon facendo esplodere il pubblico interista ancora grato all’olandese per quella rete.

La firma di Maicon e quella giocata da urlo

Quando si parla dell’Inter di Mourinho, nessuno è mai riuscito a dimenticare gli interpreti di quella squadra che meritatamente riuscì poi a conquistare un incredibile Triplete. Da Milito a Eto’o, furono tanti i protagonisti di quella cavalcata spettacolare. Ma uno in particolare, ha deciso in modo del tutto eccellente un Inter-Juventus con una rete favolosa. Stiamo parlando del brasiliano Maicon, poi transitato anche alla Roma, che forse realizzò uno dei suoi gol più belli. A un mese dal termine del campionato l’Inter inseguiva i giallorossi primi e al Meazza ecco arrivare i bianconeri. Una gara che si stava dirigendo verso un pari che avrebbe potuto significare addio scudetto per la squadra di Mourinho. E’ a quel punto che Maicon firma una rete pazzesca. Stop al volo di destro, sombrero ad Amauri, riaggancio al volo e prima che la palla tocchi terra tiro sul palo lungo. Un gol che ha fatto esplodere il ‘Meazza’.

La vittoria della Juve nel 2006 grazie alla punizione di Del Piero

Ovviamente i gol da antologia sono stati realizzati anche da parte dei bianconeri. Oltre a quello del 2004 firmato Trezeguet su assist d’esterno di Del Piero, abbiamo voluto isolare la rete del 12 dicembre del 2006. Uno dei gol simbolo delle stagioni di Fabio Capello sulla panchina bianconera ma soprattutto della gloriosa carriera di Alessandro Del Piero. In quello che poi sarà il campionato riscritto dalla giustizia sportiva, i bianconeri mettono l’accento su una stagione perfetta vincendo un match sempre infuocato al ‘Meazza’ contro l’Inter. I 3 punti portano la firma proprio di capitan Del Piero che in una gara inchiodata sull’1-1, realizzò il gol vittoria con una punizione magistrale. Una rete che spense i sogni nerazzurri mostrando la linguaccia sotto lo spicchio dei tifosi bianconeri. Un’esultanza rimasta nella storia così come rimasta nella storia è stata anche quella favolosa giocata di uno dei giocatori italiani più forti.

La bordata di Quagliarella nel 2013

Nel 2013 la Juventus di Conte, lanciatissima verso lo scudetto, aveva sulla sua strada, il 30 aprile, una partita fondamentale contro l’Inter a San Siro. Un match vibrante che nel finale vide anche un fallaccio di Cambiasso di Giovinco. Dopo la clamorosa vittoria dei nerazzurri all’andata, che tolse ai bianconeri l’imbattibilità dello Juventus Stadium, la squadra di Conte ha voluto riscattarsi provando a ricambiare quella batosta con una vittoria che voleva dire scudetto ormai in tasca. La gara è terminata poi 1-2 per i bianconeri bravi a non farsi abbattere dopo il pari momentaneo di Palacio seguito poi dalla rete decisiva di Matri. Ma ad le danze dopo pochi minuti fu Fabio Quagliarella, con un gol alla Quagliarella. Palla di Asamoah, splendido velo di Matri e l’attaccante partenopeo dai 30 metri fece esplodere il suo destro all’angolino alto realizzando un gol spettacolare, uno dei suoi, realizzato però in una partita di fondamentale importanza per il tricolore juventino.

Icardi e Nainggolan, nel 2018 e nel 2019, firmano due perle

Chiudiamo però con due perle che nel 2018 e nel 2019 si sono distinte davvero per livello di esecuzione e spettacolarità. Iniziamo con la vibrante sfida del 24 aprile del 2018, quella che avrebbe poi deciso lo scudetto in favore della Juventus in un campionato giocato testa a testa col Napoli. Finì 3-2 in favore dei bianconeri ma la prima rete di Icardi, quella del momentaneo 1-1 fu un mix di coordinazione e scelta di tempo perfetta che portò l’argentino a realizzare di testa un gol davvero molto bello. Sempre i nerazzurri però, hanno dalla loro parte un altro gol spettacolare messo a segno nell’ultimo Inter-Juventus, quello del 27 aprile del 2019. Nell’1-1 finale, in cui per i bianconeri andò a segno Cristiano Ronaldo, ad essere ricordato è sicuramente il gol di Radja Nainggolan, una delle poche perle della scorsa stagione da parte del belga che con un tiro al volo dalla distanza aveva portato momentaneamente in vantaggio i nerazzurri. Poi CR7 spense i sogni di vittoria dell’allora squadra di Spalletti.