La storia di Kalidou Koulaby e il Napoli è ai titoli di coda. Il rapporto tra il difensore e il club si è oramai incrinato da tempo e se De Laurentiis non ha ancora aperto le porte a una cessione è semplicemente perché vuole fare tutto con calma ottimizzando il più possibile dal punto di vista economico. Così si stanno già studiando le mosse, le offerte e le contromosse da attuare per riuscire a ricavare il massimo dall'addio di un giocatore che al Napoli ha dato moltissimo e che il Napoli ha reso di caratura internazionale.

Le ultime indiscrezioni su una frattura oramai certificata arrivano anche dalla Francia dove aumentano le notizie su una possibile trattativa in essere con il Paris Saint Germain, una società in grado di soddisfare le richieste economiche del Napoli. Da Oltralpe si vocifera che la decisione di chiudere sia stata proprio del giocatore: Kalidou Koulibaly ha voluto lasciare il Napoli al termine della stagione. E' quanto riportano anche da "Foot Mercato" portale transalpino che rivela che il PSG s'è fatto sotto proprio per questo motivo.

La proposta del Psg

Il ds dei parigini, l'ex rossonero Leonardo, avrebbe promesso al procuratore del difensore uno stipendio da autentico top player. Koulibaly in Francia potrebbe guadagnare circa 12 milioni di euro netti a stagione, uno stipendio che in Italia nessuno potrebbe offrirgli. Ricordando che Koulibaly non è più giovanissimo: il difensore ha 28enne e nell'idea del Psg ci sarebbe il passaggio del testimone con un altro big (proveniente dall'Italia via Milan): Thiago Silva.

Tutte le pretendenti di Koulibaly

Il Psg dovrà vedersi da una agguerrita concorrenza e per questo De Laurentiis al momento  nicchia sull'apertura delle trattative. A giugno si potrebbe scatenare un'asta al rialzo, con top club pronti a tutto per avere il centrale: oltre al Psg c'è già l'interesse del City e dello United a Manchester e persino del Real Madrid