Volevo tornare in Italia, nazione che sento casa mia. Penso che ci sia molto da fare, da costruire, il progetto mi è piaciuto e ho voglia di giocare e rimettermi in mostra ancora.

Sono queste le prime parole di Maxi Lopez da calciatore del Crotone. Il centravanti argentino è tornato nei radar del calcio italiano a due anni dalla sua ultima avventura con l'Udinese e ora dovrà dimostrarsi pronto a misurarsi con il campionato di Serie B ed essere bravo ad inserirsi subito nella squadra allenata da Giovanni Stroppa. L'attaccante argentino ha parlato a Sky Sport e si è detto pronto per una nuova sfida: "Sono felice e sono molto carico. Penso che qui posso fare una grande stagione". L'attaccante classe 1984 in Italia ha già giocato in A con le maglie di Catania, Milan, Sampdoria, Chievo, Torino e Udinese e ha segnato 46 reti: ora è il turno della Calabria e del Crotone.

El Gallina ha svelato che un ruolo importante nella trattativa lo ha avuto Nicolas Spolli, con il quale ha condiviso un biennio a Catania e ora lo ritroverà sul manto erboso dell'Ezio Sfida: "Nicolas mi ha chiamato mentre ero a Rio, mi ha spiegato tutto. Di lui mi fido, abbiamo già giocato insieme a Catania".

Maxi Lopez: Sarò un punto di riferimento

Maxi Lopez ha deciso di sposare la causa calabrese e ha salutato il Brasile e il Vasco de Gama, squadra con cui ha realizzato 8 goal nelle ultime due stagioni. L'avventura con il club rossoblù è appena partita e l'argentino ha le idee chiare per il campionato che lo aspetta: "Sono carico, sento che posso dimostrare non solo a me stesso, ma a tutti di poter essere il punto di riferimento che questa squadra cerca". A 35 anni Maxi Lopez proverà a scrivere l'ennesima pagina della sua lunga carriera.

Felice ed entusiasta di entrar a far parte di questa famiglia @fccrotoneoff

A post shared by Maxi Lopez (@officialmaxilopez) on

A post shared by FC Crotone (@fccrotoneoff) on