Cambia la maglia, ma il copione è sempre lo stesso. Cristiano Ronaldo ha iniziato la stagione nel segno del gol sia con la casacca della Juventus (rete annullata per un fuorigioco millimetrico col Var contro il Parma e gol al Napoli) che con quella del Portogallo. Sua una delle reti che hanno permesso ai lusitani di battere la Serbia, con CR7 confermatosi ancora una volta decisivo. E l'ennesimo record della carriera è dietro l'angolo.

Cristiano Ronaldo a caccia di un nuovo record con il Portogallo

Cristiano Ronaldo, che spera di giovare della "cura" Sarri in Serie A e superare i 40 gol stagionali, potrebbe presto far registrare l'ennesimo record della sua eccezionale carriera. Servono solo due reti al bomber per raggiungere infatti Robbie Keane, ex grande gloria della nazionale irlandese (con una parentesi anche all'Inter) in vetta alla speciale classifica dei migliori marcatori della storia delle qualificazione ai Campionati europei.

Ronaldo può superare Keane come miglior bomber delle qualificazioni europee

Un risultato che CR7 potrebbe raggiungere già martedì sera quando il Portogallo affronterà la Lituania. Una doppietta permetterebbe al campione della Juventus, al momento fermo a quota 21 gol, di eguagliare l'ex attaccante biancoverde autore di 23 reti con la sua rappresentativa. Ronaldo intanto si è già preso una bella soddisfazione, quella di superare in questa speciale classifica Zlatan Ibrahimovic fermatosi a quota 19, così come l'ex attaccante turco (con passato italiano con inter, Torino e Parma) Hakan Sukur, e l'ex Milan Jon Dahl Tomasson

Cristiano Ronaldo è il super rendimento con Fernando Santos in nazionale

Tutto lascia presagire il raggiungimento dell'obiettivo da parte di CR7 che avrà a disposizione ben 5 partite per far meglio di Keane in questa tornata di qualificazioni europee. D'altronde il rendimento di Ronaldo in nazionale non può non alimentare l'ottimismo, visto che come evidenziato da Sportmediaset con Fernando Santos dopo 5 gol nelle prime 10 partite ha realizzato complessivamente la bellezza di 30 gol in 30 partite, con 4 nelle ultime 5 gare (contribuendo al successo nella Confederations Cup).