Il Cosenza batte un bel colpo di mercato. Il club calabrese ha ufficializzato l'ingaggio di Emmanuel Rivière, attaccante francese classe 1990 che, essendo svincolato, ha potuto firmare con i rossoblu anche a sessione di trattative ormai chiusa. Un'operazione a sorpresa per i "lupi" che si sono assicurati le prestazioni di quello che era considerato uno dei più promettenti calciatori del panorama calcistico francese, con al suo attivo esperienze al Monaco, ma anche in Premier e Liga con le casacche di Newcastle e Osasuna.

https://twitter.com/CosenzaOfficial
in foto: https://twitter.com/CosenzaOfficial

Cosenza, ufficiale l'ingaggio di Emmanuel Rivière

Attraverso una nota ufficiale divulgata sul suo sito, con tanto di foto della firma, il Cosenza ha formalizzato l'ingaggio di Emmanuel Rivière, l'attaccante francese con cittadinanza martinicana era svincolato dopo la conclusione dell'ultima esperienza con il Metz e ha potuto così firmare un contratto di una stagione, fino al 30 giugno 2020. Il classe 1990 che ha una gran voglia di rimettersi in gioco si è già messo a disposizione del tecnico Braglia, partecipando alla seduta d'allenamento pomeridiana come documentato dalle foto pubblicate sui social dai rossoblu.

Chi è Emmanuel Rivière, colpo di mercato del Cosenza ex pupillo di Ranieri al Monaco

Bel colpo dunque per il Cosenza che si è assicurato un giocatore che anni fa rientrava tra i talenti più cristallini del calcio francese. Cresciuto nelle Giovanili del Saint-Etienne, Emmanuel Rivière dopo l'esordio tra i professionisti in biancoverde e la promozione a titolare inamovibile, si è trasferito prima al Tolosa e poi al Monaco. Qui l'exploit con Claudio Ranieri che ne riconosce il talento: 4 gol nella prima stagione, quella del ritorno in Ligue 1, 13, nella seconda dove si mette in mostra conquistando anche le attenzioni dei club internazionali

Rivière, esperienze con Newcastle e Osasuna

Nel 2014, Rivière viene acquistato dagli inglesi del Newcastle che lo prelevano dal Monaco per circa 6.5 milioni di euro. 31 presenze e 3 gol in due stagioni per l'attaccante che paga anche qualche infortunio di troppo. Nel 2016 allora arriva il prestito all'Osasuna nella Liga, prima del ritorno in patria al Metz dove ha conquistato la promozione. Svincolatosi dal club francese, ora il calciatore è pronto per una nuova avventura, in Italia, in Serie B, con la speranza di tornare ad incantare in campo e vivere un finale di carriera in crescendo. Proprio lui che ha vestito anche le casacche di tutte le nazionali giovanili transalpine.