Si rivede Gianluca Rocchi per Juventus-Roma, a cinque anni di distanza da una partita che passò alla storia del calcio per le feroci polemiche con un arbitraggio che lasciò più che perplessi a causa di errori che poi lo stesso direttore di gara ammetterà qualche settimana dopo. Allora, era il 5 ottobre 2014, si giocava in campionato la sesta giornata di Serie A, c'erano di fronte la Juve di Allegri e la Roma di Garcia e la partita finì 3-2 per i bianconeri, con rigori espulsioni e risse.

Un precedente che portò l'arbitro Rocchi a prendersi un paio di settimane di ‘riflessione' e che non indusse i designatori a ridargli in mano il match fino ad oggi, a distanza di 5 anni, per un quarto di finale di Coppa Italia che vedrà ancora una volta di fronte la Juventus e la Roma all'Allianz Stadium. ça partita sarà in programma mercoledì sera alle 20.45, diretta sui canali Rai con la Tv di Stato che detiene i diritti del torneo nazionale. Chi vincerà volerà in semifinale.

Cosa accadde 5 anni fa: da Maicon a Pogba

La scintilla arriva a metà primo tempo quando su una punizione bianconera di Pirlo, Maicon tocca con la mano: polemiche, rabbia, cartellini gialli e rigore (trasformato da Tevez). Animi surriscaldati, la panchina della Roma che litiga coi tifosi, Garcia che imita il suono del violino a indicare una sinfonia che tutti già conoscono e che ha per titolo ‘sudditanza'. Ma per Rocchi i problemi saranno solo all'inizio: dopo un altro rigore (Totti) e una nuova mezza rissa, altro caso da parapiglia con Pjanic che colpisce Pogba al limite (ma per Rocchi sarà rigore, ancora segnato da Tevez). Alla fine, sarà decisivo un eurogol nel finale di match di Bonucci che arroventa il post gara.

L'ammissione di Rocchi: "Errori che hanno esagitato gli animi"

In quell'occasione, per Rocchi furono solamente strali con episodi che vennero giudicati a favore della Juventus e che lo stesso arbitro ammise di aver commesso, un paio di settimane più tardi: "Diciamo che una gestione non equilibrata della situazione ha creato tensioni tra i calciatori e nei confronti dell'arbitro. Dispiace che la mia prestazione non sia stata ottimale, da questo punto di vista potevo fare meglio". Adesso, cinque anni dopo, ancora Juve-Roma nella speranza che non riemergano vecchie ruggini.