Antonio Conte scatenato nel post-partita di Napoli-Inter. Ai microfoni di Sky, dopo la polemica con Fabio Capello sullo stile di gioco dell'Inter, l'allenatore nerazzurro ha risposto con ironia ad una domanda su Lukaku.

"Lukaku è una pippa. Tutti dicevano fosse una pippa, spero continui a essere così. Troppo facile parlare oggi e salire sul carro dopo. Continuate a dire che Lukaku è una pippa, meglio così. Ho sempre detto che Romelu è un diamante grezzo da sgrezzare. E così Lautaro. Lo volevo già al Chelsea, ora ce l'ho e me lo lavoro"

La polemica di Conte su Lukaku

Non è stata casuale la risposta di Antonio Conte su Lukaku durante lo studio post-partita in diretta su Sky. Proprio dal programma condotto da Fabio Caressa, nelle scorse settimane, era arrivata l'aspra critica di Paolo Di Canio all'indirizzo di Lukaku, nonostante il rendimento già piuttosto convincente da parte dell'attaccante belga.

E' un panterone moscione. Non è una teoria mia, è un fatto concreto: le squadre con cui ha segnato in Inghilterra sono il Burnley, lo Stoke City ecc… Non ha avuto mai problemi a fare il forte con i deboli, che è una cosa difficilissima, sia chiaro. Il problema è con le grandi.

Conte si è tolto il classico sassolino dalle scarpe in una serata speciale, quella in cui Lukaku ha fatto al differenza anche contro un grande avversario come il Napoli, seppure in evidente difficoltà di classifica. La doppietta dell'ex centravanti del Manchester United ha spianato la strada verso il successo ai nerazzurri. Dopo il fischio finale lo stesso Lukaku aveva sottolineato ancora una volta l'importanza di essere allenato da Conte ai fini del suo rendimento. Il feeling tra i due era evidente già dai primi giorni insieme, la scorsa estate, ed è cresciuto ulteriormente con il passare dei mesi. Vittoria dopo vittoria.