Oltre al domino atteso tra le big, c'è anche un toto-allenatore che riguarda le cosiddette squadre di seconda fascia. Tutti parlano di Conte all'Inter, Gasperini alla Roma, Pochettino (o Sarri o Simone Inzaghi) alla Juventus, ‘mister x' al Milan, ma c'è anche un altro mercato che riguarda le varie Bologna, Genoa, Fiorentina, Sampdoria, Spal, Atalanta tutti club con i rispettivi tecnici in bilico.

Ogni voce, ogni rumor di mercato, dunque, è da tenere sotto controllo perché potrebbe scatenare una serie di cambiamenti o ribaltoni sulle varie panchine di Serie A. Mai come in questo fine di stagione il toto-allenatori sta appassionando più del classico calciomercato, con tifosi e bookmakers pronti ad anticipare le eventuali mosse dei club.

Contatto Genoa-Semplici

L'ultima indiscrezione arriva da Genova, sponda rossoblù: dopo la soffertissima salvezza, conquistata più per demeriti altrui (la sconfitta dell'Empoli a San Siro) che per proprie virtù, il presidente Spinelli (che ha messo in vendita la società) avrebbe deciso di salutare Prandelli. Non convincente il finale di stagione dell'ex ct azzurro che ha faticato oltremodo per tirare fuori dalle paludi la squadra. La situazione era già compromessa ma ci si attendeva di più.

Adesso, sembra che sulla panchina del Grifone si siederà uno dei tecnici emergenti,  Leonardo Semplici, allenatore che anche in questa stagione ha confermato ottime qualità alla guida della Spal, neo promossa e che si è salvata con largo anticipo confermandosi una nuova interessante realtà del nostro calcio.

Un feeling lungo un anno

Il feeling tra Genoa e Semplici non è del tutto una novità. Proprio in queste ore in cui torna caldissima una sua candidatura si è svelato che un anno fa l’allenatore aveva già raggiunto un accordo con la società rossoblù. Poi il presidente Preziosi venne convinto a confermare Ballardini, all’epoca allenatore del Genoa, per poi procedere durante la stagione alla solita infinita girandola di tecnici.

Bologna, Fiorentina, Sampdoria: conferme cercarsi

Oltre il Genoa, anche altri club di seconda fascia stanno valutando il da farsi, in attesa di capire cosa succeda intorno a loro. A Bologna è atteso il summit tra società e Mihajlovic, con il tecnico serbo forte di una stagione entusiasmante e che chiede garanzie alla società per poter puntare a qualcosa di più che ad una nuova salvezza. C'è la Sampdoria che sta parlando con Giampaolo, in stand by tra eventuali opportunità (Juventus, Atalanta, Milan), così come la Fiorentina che non ha le idee chiare sul proseguimento con Montella e dove dipende moltissimo dalla veridicità sulla eventuale cessione dei Della Valle.

Atalanta: faccia a faccia Gasperini-Percassi

Infine c'è anche l'Atalanta del miracolo Champions League. Percassi sta facendo carte false per trattenere Gasperini, già promesso alla Roma, che chiede però garanzie certe. Nessun big svenduto a terzi, una rosa di qualità e che possa restare competitiva anche in Europa. Insomma, più che soldi il tecnico pretende investimenti certi.