https://www.instagram.com/p/B5qICTmg7hS/
in foto: https://www.instagram.com/p/B5qICTmg7hS/

Come sta Cristiano Ronaldo? Quali sono le reali condizioni del bomber della Juventus? Le ultime prestazioni hanno alimentato il dibattito sul classe 1985 che non ha iniziato la stagione con il botto come in passato. Non sono mancate le critiche e le stilettate a CR7 anche da parte di chi ha fatto riferimento ad un suo fisiologico calo legato all'età non più giovanissima. A smentire tutti, ci ha pensato l'ex preparatore atletico del portoghese che ha risposto per le rime a chi pensa che il suo ex assistito sia "finito".

L'ex preparatore atletico di Ronaldo sulle sue condizioni fisiche

In pochi conoscono Cristiano Ronaldo come lui. Giovanni Mauri è stato il preparatore atletico del campione portoghese ai tempi del Real Madrid, dal 2013 al 2015, quando sulla panchina merengues c'era Carlo Ancelotti. In un'intervista a Tuttosport, Mauri ha detto la sua sul giocatore che sta vivendo un periodo di appannamento fisico legato anche ad alcuni problemini di troppo. È proprio questo ad incidere sul "rallentamento" del bomber della Juve: "Conosco bene lui e il suo ‘motore' . Quando hai così tanti cavalli, basta un piccolo intoppo per rallentarti".

Cristiano Ronaldo non è finito, parola di Giovanni Mauri

Da qui a considerare finito uno come Cristiano Ronaldo però ce ne vuole. Mauri infatti è perentorio sulle capacità e potenzialità dell'ex stella del Real Madrid: "Trovo molto strano che qualcuno, dall'oggi al domani, consideri finito un campione come Ronaldo, sono discorsi da bar o da social. Non posso giudicare senza dati oggettivi, quelli li ha solo chi lavora con lui ogni giorno, ma conosco bene Ronaldo e il suo motore.  La vera arma di CR7 è l'esplosività. Avere un fastidio che lo freni, risalta molto più che in altri giocatori che fanno sì più chilometri, ma ad un ritmo più basso". 

Ronaldo, solo Mbappé ha le sue potenzialità

Fiducia totale dunque in un giocatore che conosce alla perfezione il suo corpo, e che può giocarsela ancora con tanti giovani talenti, come Mbappé: "Al Real non ricordo abbia vissuto una situazione simile, ma una volta ebbe un piccolo infortunio. La risonanza non trovò nulla, ma lui sentiva fastidio. Alla fine, è uscita fuori un'elongazione: nessuno conosce il suo corpo come lui. Si tratta dell'atleta più completo del mondo del calcio, è ancora il migliore. Solo Mbappé ha le sue potenzialità fisiche".