Un giorno e mezzo per trascorrere un po' di tempo con la famiglia e recarsi al campo d'allenamento per abbracciare i calciatori e lo staff. Sinisa Mihajlovic grodà fino in fondo delle pre di libertà concessegli dopo aver terminato il terzo ciclo di cure per vincere la partita più importante della vita, battere la leucemia. Ieri il tecnico ha lasciato il Reparto di Ematologia dell'Ospedale "Sant’Orsola" dov'è ricoverato per effettuare le terapia giunta nella fase più delicata e pericolosa che alza l'asticella delle precauzioni da prendere perché nulla ostacoli il processo clinico iniziato a luglio scorso, quando comunicò ufficialmente qual era la causa della malattia.

Una conferenza stampa per spiegare l'evoluzione delle cure

Nell'estate scorsa il Bologna convocò una conferenza stampa durante la quale fu lo stesso allenatore a spiegare quali fossero le sue condizioni di salute. Lo fece con tutta la commozione e la debolezza dell'uomo che si vede perso dinanzi alla notizia di una patologia così grave, il tumore del sangue. Mihajlovic ha incassato il colpo durissimo ma è rimasto in piedi. "Guerriero" lo hanno definito la moglie Arianna, le figlie Virginia e Viktoria, gli ex compagni di squadra e d'armi più cari (in particolare, Roberto Mancini, con cui ha lavorato a stretto contatto anche i tempi dell'Inter). Ha imparato a convivere con la paura, a gestirla e trasformarla in forza per guardare avanti, al di là dell'orizzonte ristretto della finestra della camera d'ospedale.

Come sta oggi Mihajlovic? I medici spiegheranno le condizioni del tecnico

Come sta oggi? Qual è l'evoluzione delle sue condizioni? Sarà ancora una volta lo stesso Mihajlovic a chiarire tutto al di là delle sensazioni. È per questo che verrà programmata un'altra conferenza stampa così da sgombrare il campo da ogni supposizione. L'evento sarà organizzato a Casteldebole, nel centro sportivo dei rossoblù, ed è previsto per l'inizio della prossima settimana. Vi parteciperanno anche alcuni medici del nosocomio che seguono le cure del tecnico e saranno loro a parlare e a chiarire qual è lo stato di salute di Sinisa, come procede la terapia iniziata a luglio scorso e soprattutto quali sono le aspettative per il futuro.