Febbraio o marzo dell'anno prossimo. È questa la data che Giorgio Chiellini ha cerchiato in calendario per il ritorno al calcio giocato. Il grave infortunio al ginocchio destro (rottura del legamento crociato) subito ad agosto scorso durante un allenamento lo ha sottratto alla Juventus e alla Nazionale per tutta la prima parte di stagione. E adesso il difensore (e capitano) bianconero ha solo voglia di riprendersi tutto il tempo perso e le opportunità mancate, riassaporare il gusto della sfida e dei duelli ‘corpo a corpo' in campo, tornare sul rettangolo verde magari per chiudere in bellezza con la ‘vecchia signora' in Champions e poi tuffarsi nell'avventura di Euro 2020. A 35 anni ‘Re Giorgio' può ancora essere protagonista e non ha alcuna intenzione di arrendersi nemmeno alla malasorte.

Spero di essere pronto tra febbraio e marzo – ha ammesso i collegamento telefonico durante a cerimonia del "Premio Maestrelli" che si è svolta a Montecatini -. Le terapie stanno andando bene, ma ci vogliono tempo e tanta pazienza.

Il sogno di alzare la Champions a Istanbul

Il conto alla rovescia è iniziato, magari il prossimo 30 maggio gli riserverà una bella sorpresa… Quale? La finalissima per la Coppa a Istanbul, un traguardo al quale la Juventus è arrivata vicinissima nel 2015 (a Berlino contro il Barcellona) e nel 2017 (a Cardiff contro il Real Madrid di Cristian Ronaldo). Era la squadra di Allegri, quella di Sarri è appena agli inizio del (possibile) ciclo.

I ragazzi stanno facendo molto bene anche senza di me – ha aggiunto Chiellini -. Spero di aiutarli in primavera. Il calcio di Sarri? Ci vuole un po' di tempo, ora è importante che la squadra faccia tanti punti.

Euro 2020, altro obiettivo in calendario

Dieci vittorie su altrettante partite. La Nazionale di Roberto Mancini ha conquistato la qualificazione a Euro 2020 sul velluto, raccogliendo vittorie e segnando tanti gol. Gli ultimi contro l'Armenia, travolta a Palermo per 9-1. Cancellata la grande delusione per l'accesso alla Coppa del Mondo in Russia (2018), la sfida adesso è recitare un ruolo da protagonista a Euro 2020.

Complimenti a tutti i miei compagni, allo staff e al mister per aver concluso alla grande il girone! Ci vediamo a Giugno! – parola di Giorgio.