La Champions League è qui, è adesso, è alle porte. Questa sera, infatti, parte ufficialmente la caccia al primato del Liverpool e al predominio Reds. Prima però c'è da superare lo scoglio gironi che non di rado hanno fatto fuori anche alcune squadre accreditate, ai nastri di partenza, fra la favorite del torneo. Quindi, massima attenzione alle prossime sei gare continentali e alle avversarie di questa prima fase. Per alcune squadre, le migliori, però, questo turno potrebbe essere superato con estrema facilità grazie alla forza del collettivo ma anche alla presenza in rosa di campioni leggendari. Che, proprio nei giorni, hanno segnato di più rimuovendo tutti gli ostacoli sulla strada degli ottavi di finale.

i gol nei gironi dei miglior cannonieri di Champions (fonte uefa.com)
in foto: i gol nei gironi dei miglior cannonieri di Champions (fonte uefa.com)

Messi in testa, CR7 insegue a -5 gol

Campioni, icone, leggende del conto di Lionel Messi che, proprio in questo contesto, non hanno mai fatto mancare il loro apporto. Pur alla testa di uno squadrone come il Barcellona. Da sempre, il suo club, la sua casa. E così, nel corso di questi gloriosi anni, sono arrivati ben 66 gol dai piedi della Pulga capace, in questa parte della manifestazione, di segnare tanto e fare la differenza per spianare la strada ai suoi azulgrana.

Azioni maestose, serpentine, punizioni a giro, tiri beffardi e dribbling che rimarranno negli annali del football internazionale. Dove a trovare spazio, nella hall of fame del calcio, è anche Cristiano Ronaldo, asso nella manica della Juventus, in grado come il notabile collega, ex rivale di Liga e attuale nemico pubblico numero uno sulla strada della finale, di siglare caterve di reti nei gruppi. Ben 61, difatti, sono le perle del lusitano con tre squadre: Manchester United, Real Madrid e Juventus. Le prime due, anche grazie alle reti nei gironi, portate pure al successo. Manca ancora qualcosa, manca la gloria in casa bianconera.

Benzema e Lewandowski a chiudere

E poi, sul terzo gradino del podio, ecco uno dei pochi reduci dell'attacco del Real Madrid delle tre Champions di fila. Ovvero: Karim Benzema. Che fra Lione e i Galacticos, ha dato un grande contributo alle sue squadre con 43 realizzazioni totali nei gironi. Quasi il 90% delle reti realizzate in Champions con le altre 5, per 48 firme totali, nelle fasi a eliminazione diretta. Poi, a chiudere questa serie di elementi con grande confidenza con la porta nella prima parte del torneo, ecco Lewandowski con 34 realizzazioni a referto in 41 sfide in questi suoi anni europei fra Borussia Dortmund e Bayern Monaco.