Joao Pedro al Psg in questo ‘folle' calciomercato di gennaio, dove non mancano le trattative e i colpi a sorpresa. Così come quello che riguarda il giocatore del Cagliari che potrebbe lasciare i rossoblù e la Serie A per trasferirsi in Ligue1 indossando la maglia dei campioni in carica, il Psg. Joao Pedro insieme a Icardi, Neymar, Mbappè, un sogno che potrebbe diventare realtà se l'indiscrezione rilasciata dall"Equipe' avesse un fondamento nei fatti.

I ‘numeri' di Joao Pedro

Per il calcio italiano, Joao pedro è quasi un'icona e dopo tanti anni e tante stagioni in Italia, finalmente sta vivendo la sua miglior stagione, con la maglia del Cagliari: 13 goal in 20 partite e la squadra che sta lottando per restare in alta classifica, in zona Europa. Soltanto nella stagione quando giocava in Serie B, Joao Pedro aveva segnato così tanto. E adesso a lui si stanno interessando i top team, come il Paris Saint-Germain.

 Devo ringraziare i miei compagni che mi mettono nelle condizioni ideali con assist e giocate, sono felice perché segnare è sempre bellissimo, così come lo è vivere quest'avventura con il resto della squadra che lotta su ogni palla e sino all'ultimo secondo di gara.

Idea Psg, Joao Pedro non ci crede

L'indiscrezione è arriata da  ‘L’Équipe’ che ha riportato come il PSG starebbe pesando anche all'attaccante del Cagliari per rinforzare il reparto offensivo nella sessione di calciomercato invernale. Il numero 10 rossoblù ha rivelato il proprio stupore quando ha letto la notizia, quasi non credendoci: "Aver fatto 13 goal in 20 partite è unico, non mi sarei mai aspettato di fare meglio di Neymar o Firmino, ma quando ho letto la notizia non ci ho creduto e ho pensato subito ‘questi sono dei pazzi'…"

Meglio di Neymar e Firmino

Al momento Joao Pedro sta segnando molto di più di suoi più famosi connazionali, come Neymar o Firmino, tanto che di lui si parla anche in ottica nazionale brasiliana: "Sarebbe incredibile arrivarci con la maglia del Cagliari. Ma faccio fatica a pensarmi adesso in Nazionale, mi concentro sulla mia squadra"