Christian Pulisic è uno dei talenti del futuro. Il Chelsea lo scorso inverno bruciò la concorrenza e lo prese dal Borussia Dortmund per 64 milioni di euro, ma solo da questa stagione l'esterno offensivo è diventato ufficialmente un calciatore dei Blues. La sua avventura con i londinesi è iniziata maluccio, Lampard sta puntando sui giovani del vivaio che conosce molto meglio e per Pulisic lo spazio è sempre stato poco. Questo ragazzo sta vivendo un periodo complicato e dopo la sostituzione con la Nazionale degli Stati Uniti Pulisic ha mostrato il suo stato d'animo mettendosi a piangere in panchina.

Le lacrime di Pulisic dopo la sostituzione di Canada-Stati Uniti

Anche la Concacaf ha la sua Nations League e gli Stati Uniti sono scesi in campo in Canada. Dopo un'ora di gioco il tecnico della nazionale a stelle e strisce ha deciso di sostituire Christian Pulisic, l'attaccante del Chelsea è uscito con grande disappunto dal campo, tutto sommato anche legittimo se si considera la delusione. Ma una volta accomodatosi in panchina il giocatore ha mostrato a tutti la sua enorme delusione scoppiando in lacrime. Un'immagine che si vede raramente sui campi di calcio. Dopo il danno la beffa perché gli Stati Uniti sono stati battuti per la prima volta dal 1985 dalla nazionale del Canada.

Il difficile avvio con il Chelsea

Il selezionatore degli Stati Uniti Gregg Berhalter, ex difensore, dopo il match ha detto di aver sostituito Pulisic perché il ragazzo non era al meglio, l'attaccante del Chelsea aveva accusato una sindrome influenzale prima della partita e poche ore prima del via aveva avuto anche qualche linea di febbre. Certo è che Pulisic ha iniziato con il piede sbagliato la stagione e il suo bilancio è negativo, cinque presenze in Premier League con il Chelsea, tre dal primo minuto, sette complessive con nemmeno 500 minuti giocati, e nessun gol all'attivo.