La Juventus del post Calciopoli, è diventato ormai un club davvero fra i più prestigiosi in Europa. Il primato sempre continuo in campionato, la costanza di puntare ogni anno alla Champions, tutti fattori che hanno portato i bianconeri a un livello davvero altissimo. Soprattutto dal punto di vista della programmazione, la società si dimostra sempre un passo avanti alle altre: dallo stadio agli acquisti giovani a parametro zero. Come ad esempio Matias Soulè. Un attaccante classe 2003, che al momento milita nel Club Atletico Velez Sarsfield U20 e ha dimostrato di essere un vero talento anche con la Nazionale Argentina Under 16. Paratici sta provando un ‘colpo alla Pogba’ per fine stagione e la sensazione è che presto verranno fatti importanti passi in avanti per vederlo subito in bianconero dalla prossima annata.

Ma chi è davvero Matias Soulè?

Matias Soulé è un attaccante classe 2003 nato a Mar del Plata. Ultimamente si parla di lui in Argentina come uno dei talenti più forti in rampa di lancio del calcio albiceleste. Di piede mancino (che con i precedenti di Maradona, Messi e se vogliamo anche lo juventino Dybala, non è mai positivo con la pressione che gioca brutti scherzi), gioca prevalentemente nel ruolo di esterno destro d’attacco senza però essere minimamente in difficoltà anche in una posizione più centrale. Bravo anche con il piede destro, Soulè ha nel dribbling e nel tiro le sue abilità migliori. Fisicamente è ovviamente molto acerbo ma la Juventus potrà seguirlo passo passo per prepararlo al meglio ai livelli di un campionato duro come quello italiano e alla pressione fisica e mentale della Champions.

Perché la Juventus sta accelerando così tanto per averlo

Juventus e Monaco sono le squadre che in queste ore stanno maggiormente pressando la famiglia per poter strappare subito la firma. Fabio Paratici potrebbe presto entrare in contatto anche con l’agente del giocatore che nel frattempo è già stato convocato nella Nazionale Under 16. La Juventus vuole dunque approfittare di questa fase. Già, perché nelle ultime settimane c’è stato un vero confronto serrato tra l’agente del giocatore e la famiglia nei confronti del Velez per un contratto non voluto firmare da parte del calciatore e di chi gli sta attorno. La Juventus, sempre più colpita dalle doti tecniche del ragazzo, è intenzionata ad accelerare sempre di più l’operazione per portare vederlo nel minor tempo possibile vestire i colori bianconeri che a Soulè piacciono tanto.

🔙🇦🇷🤞🏻❤️

A post shared by @ matiassoule11 on

Paratici ha l’asso nella manica

Più che un fattore economico (che comunque inciderà molto sulla scelta della famiglia e del giocatore) Soulè sembra essere destinato alla Juventus anche perché il ragazzo si è detto subito colpito dalla città ed entusiasta del trasferimento in un grande club, quello di Cristiano Ronaldo. Già, perché nonostante il futuro di CR7 in bianconero a fine stagione potrebbe essere molto incerto, c’è da dire che Paratici sta investendo il giocatore di una pressione importante caratterizzata dal fatto che sarebbe lui il nuovo Dybala, con l’ex Palermo pronto a fare le valigie a fine stagione. Il suo entourage, col procuratore Martín Guastadisegno in testa, sarebbe già stato in Italia nei giorni scorsi, con un’offerta bianconera in mano e non è detto che prima della fine del 2019 non ci possa essere la tanto attesa fumata bianca che farebbe felici tutti.

I bianconeri hanno vinto la concorrenza dei tanti top club

Oltre alla Juventus e al Monaco (che adesso sembra essersi definitivamente defilato), in passato tanti altri top club avevano chiesto informazioni circa la possibilità di un acquisto di Soulè. In Italia, soprattutto il Milan, ma anche il Genoa, ha provato a fare qualche sondaggio. Ma ovviamente chi invece ha sferrato un affondo più importante è stato sicuramente il Chelsea, che al pari di Manchester City e Barcellona, hanno provato a convincere l’argentino ad accettare la destinazione. Ma la Juventus è in pole con quella che potrebbe rappresentare a questo punto l’ennesima l'operazione alla Paratici, quella che più piace in casa Juve: un colpo a parametro zero. Non ha ancora firmato il primo contratto da professionista e se ne andrà dal Velez, tra polemiche e minacce. La Juve sogna un colpo alla Pogba, sognando soprattutto di poter avere una plusvalenza futura simile a quella avuta con il francese.

Somos campeones otra vez 🙏✌️🥇🏆

A post shared by @ matiassoule11 on