La gioia di aver realizzato il suo gol numero 3 con la maglia del Sassuolo nella gara di venerdì contro il Bologna con l’aggiunta di ben 2 assist che hanno fatto sì che la squadra di De Zerbi, ad oggi, potesse vedere la classifica con un pizzico di tranquillità maggiore rispetto alle avversarie. Lui è Jeremie Boga, attaccante francese dei neroverdi cresciuto nel Chelsea e coccolato per anni dai ‘Blues’ prima di essere ceduto alla società emiliana nell’estate 2018. Dopo un primo anno con più ombre che luci in questa stagione Boga è cresciuto tantissimo sia dal punto di vista fisico che da quello tattico. Grazie anche a questo Sassuolo che con il tecnico De Zerbi è riuscito davvero a trovare una propria identità come lo era qualche anno fa con Di Francesco in panchina. Ma vediamo dunque chi è e qual è la storia di Jeremie Boga.

Il Chelsea e il suo percorso in Inghilterra

Il curriculum di Jeremie Boga parla chiaro: al Chelsea fin da giovanissimo. Già, perché nonostante sia nato a Marsiglia, dunque francese ma da genitori ivoriani, questo attaccante classe 1997 ha fatto del campionato inglese la sua prima vera casa calcistica. Già, perché è bastato poco per capire il talento di questo ragazzo che gioca principalmente come esterno alto offensivo su entrambe le fasce, ma che può agire anche come seconda punta o come trequartista. La velocità, il dribbling e la tecnica sono tra i suoi punti maggiori di forza tanto da convincere il Chelsea a convocarlo in prima squadra nel 2015 nella sfida contro il Sunderland restando però in panchina. Arrivato in Inghilterra a 12 anni Jeremie presto conoscerà il calcio professionistico.

⚽️🌪

A post shared by Jeremie Boga (@jeremieboga) on

Primo prestito fuori, prima al Rennes e poi in Spagna al Granada

L’occasione il Chelsea infatti gliela offre facendolo ritornare nella sua Francia, nello specifico a Rennes dove giocherà una sola stagione, condita da 27 presenze e 2 gol. Nulla di straordinario per Boga ma comunque importante per poter convincere i ‘Blues’ a puntare ancora su di lui sperimentando il suo talento altrove, nello specifico in Spagna con il Granada. Quasi le stesse presenze (26) e lo stesso numero di gol (2). E allora ecco che il Chelsea gli rinnova per altri tre anni il contratto con la società inglese. Nel 2017 però passa in prestito al Birmingham, squadra inglese militante in Championship (seconda serie inglese). Colleziona con il Birmingham in tutte le competizioni, 34 presenze segnando 2 reti. Un numero importante che scatena l’Europa.

#TBT Embrace the journey!⚽️🙏🏾 #nogoal😭 #hometime

A post shared by Jeremie Boga (@jeremieboga) on

L’arrivo al Sassuolo nel 2018 e l’esplosione quest’anno

Non quella dei grandi, ma comunque appartenente a un campionato importante come la Serie A. Stiamo parlando del Sassuolo che con un investimento pari a 3,5 milioni, nell’estate del 2018 decise di acquistare il ragazzo a titolo definitivo e farlo crescere al meglio sotto la sapiente guida di un maestro con i giovani come Roberto De Zerbi. Quella passata non fu proprio una stagione esaltante per lui, trascorsa più che altro a capire come fosse strutturato il massimo campionato italiano. Boga in 25 presenze in Serie A realizzò ben 2 gol e 1 assist. Le due marcature le realizzò contro Sampdoria e Bologna, i due sconfitte per i neroverdi. Infortunato da ottobre a dicembre, Boga si riprenderà solo nella seconda parte di stagione giocando più che altro da subentrato. Quest’anno le cose sono cambiate, e dopo i gol contro Inter, Fiorentina e Bologna, Boga è diventato uno dei punti di riferimento dell’attacco del Sassuolo, tra i fedelissimi di De Zerbi. E questo ha inevitabilmente fatto impazzire il mercato, anche delle grandi.

Il mercato e le voci di tanti top club su di lui

Nell’estate del 2019, già prima dell’inizio di questa stagione, sulle sue tracce c’era la Roma che ha tentato in tutti i modi e le formule di prelevare il giocatore dal Sassuolo che invece è rimasto impassibile. Stesso discorso anche per altri due club di Serie A come Torino (che ha poi virato su Verdi) e soprattutto Napoli che avrebbe voluto un giocatore con quelle caratteristiche per poterlo utilizzare sia nel 4-4-2 che nel 4-3-3 in cui Boga si esprime forse anche meglio. Al momento i neroverdi vorrebbero sfruttare questo campionato per far lievitare il suo prezzo partendo da una base di mercato attuale che staziona sui 6 milioni di euro. Solo in un secondo momento si potrebbe parlare poi di una cessione anche se Boga è diventato prestissimo uno degli idoli dei neroverdi e sia De Zerbi che la società emiliana non vorrebbero mai privarsi di questo talento.