C'era grandissima attesa per la designazioni per la settima giornata di Serie A 2019/2020 e soprattutto per la scelta dell'arbitro che dovrà tenere le redini del big match tra Inter e Juventus:  il nome designato per il big match di San Siro è Gianluca Rocchi. Il fischietto di Firenze sarà coadiuvato dagli assistenti Meli e Carbone con il quarto uomo Maresca. Al VAR, invece, ci sarà Massimiliano Irrati mentre per il ruolo di AVAR è stato scelto Peretti.

Chi è Gianluca Rocchi

Rocchi è un arbitro classe 1973 e insieme a Tagliavento è l’arbitro con più esperienza nella massima serie italiana. Nel 2018 è stato nominato il sesto miglior arbitro del mondo e ha vinto il Premio AIC come miglior fischietto italiano. In carriera può vantare traguardi importanti come una finale di Coppa Italia, due finali di Europa League, una finale di Champions, una finale di Super Coppa Uefa e quattro presenze ai Mondiali tra Brasile 2014 e Russia 2018.

I precedenti nel derby d'Italia

Non è il suo primo derby d'Italia ma quasi sicuramente sarà l’ultimo, visto che a fine stagione chiuderà la sua carriera. Si tratta di una designazione che fa sorridere più i bianconeri dei nerazzurri, se si scorrono precedenti e polemiche. Nel corso degli anni Rocchi ha arbitrato l’Inter in 34 occasioni, mentre ha diretto la Juventus in una partita in più: 35. Tre sono state le sfide tra Juventus e Inter da lui dirette, tutte a Torino (due vittorie bianconere e un pareggio), e sarà la prima volta che arbitrerà un derby d’Italia a Milano.

La squadra nerazzurra ha un bilancio positivo col 46enne fischietto della sezione di Firenze (15 vittorie, 13 pareggi e 6 sconfitte) e ancora migliore quello dei bianconeri (27 successi, 4 pareggi e altrettanti ko).

Polemiche e lamentele nei big match

Quella di Rocchi non è una designazione facile per l’Inter, che fa venire in mente il 3-0 dell’ottobre 2011 in casa con il Napoli, con Rocchi accerchiato e il tecnico Ranieri trattenuto a fatica, e le polemiche dello scorso anno in Roma-Inter, quando ci furono lamentele da entrambe le squadre (mancato rigore ai nerazzurri per contatto sospetto Manolas-Icardi, ma nel primo tempo rigore non dato ai giallorossi per fallo di D’Ambrosio su Zaniolo). Nel girone di ritorno i nerazzurri protestarono con il fischietto toscano per un mancato rigore su Icardi nel finale di Udinese-Inter.

Pochissime le lamentele juventine quando ad arbitrare è Rocchi. Tra i big match diretti dall’arbitro fiorentino si ricorda ancora la bufera di critiche di Juve-Roma dell’ottobre 2014 (3-2) e le polemiche partenopee nell’ultimo Napoli-Juventus al San Paolo (1-2), quello dell’espulsione di Meret che pure non aveva toccato Ronaldo in uscita.

Tutte le designazioni della 7a giornata

Dal sito dell'AIA arrivano le designazioni per la settima giornata di Serie A:

ATALANTA – LECCE
DI BELLO
PRENNA – FIORE
IV: FOURNEAU
VAR: ABISSO
AVAR: BINDONI

BOLOGNA – LAZIO
ORSATO
FIORITO – VECCHI
IV: VOLPI
VAR: PICCININI
AVAR: MANGANELLI

BRESCIA – SASSUOLO Venerdì 04/10 h. 20.45
CHIFFI
DE MEO – ROCCA
IV: ABBATTISTA
VAR: GIACOMELLI
AVAR: TOLFO

FIORENTINA – UDINESE h. 12.30
PRONTERA
COSTANZO – SCHENONE
IV: MARINELLI
VAR: CALVARESE
AVAR: GALETTO

GENOA – MILAN Sabato 05/10 h. 20.45
MARIANI
PAGANESSI – CECCONI
IV: LA PENNA
VAR: MAZZOLENI
AVAR: PRETI

H. VERONA – SAMPDORIA Sabato 05/10 h. 18.00
FABBRI
VIVENZI – LOMBARDO
IV: RAPUANO
VAR: PAIRETTO
AVAR: DI PAOLO

ROMA – CAGLIARI
MASSA
TEGONI – ALASSIO
IV: GHERSINI
VAR: NASCA
AVAR: LONGO

SPAL – PARMA Sabato 05/10 h. 15.00
GUIDA
MONDIN – PAGNOTTA
IV: DIONISI
VAR: VALERI
AVAR: DEL GIOVANE

TORINO – NAPOLI h. 18.00
DOVERI
GIALLATINI – PASSERI
IV: PASQUA
VAR: BANTI
AVAR: RANGHETTI