Il Real Madrid con dodici vittorie è la squadra che ha ottenuto più successi in Champions League, addirittura tre negli ultimi quattro anni. Il netto dominio dei blancos nella principale competizione europea per club è stato confermato dalla Uefa che ha stilato la classifica a punti della Coppa dei Campioni/Champions League dal 1955 ad oggi, includendo anche i preliminari. Il Real naturalmente è al comando, sul podio anche il Bayern Monaco e il Barcellona. Poi lo United, il Milan e la Juventus. Fuori dalla top ten l’Inter.

La Uefa – che ha utilizzato il metodo antico, due punti per la vittoria e uno per il pareggio – ha decretato il Real Madrid come la migliore di sempre con 562 punti. Il Bayern, secondo, ne ha 433 (129 in meno). Terzo il Barcellona con 402 punti. Seguono il Manchester United (354) e le prime due italiane: il Milan e la Juventus, appaiate al quinto posto con 314 punti. I rossoneri hanno vinto più trofei, ma la costanza dei bianconeri è invidiabile. Nella top ten anche Benfica, Porto, Arsenal (unica delle prime dieci a non aver mai conquistato il trofeo) e il Liverpool.

L’Inter, che di Champions ne ha tre in bacheca, si trova al tredicesimo posto, alle spalle pure di Dinamo Kiev e Ajax. La posizione dei nerazzurri è sorprendente se si considerano i trofei vinti, ma l’Inter paga le ‘sole diciannove partecipazioni, delle prime venti peggio hanno fatto solo il Chelsea (quattordici partecipazioni) e il Lione (sedici).

Lontanissime tutte le altre italiane. La Roma è 41a, la Fiorentina 63a e precede di una sola posizione la Lazio, mentre il Napoli è 93°. Ampiamente fuori dalla top cento le altre: Sampdoria (144a), Parma (156°), Udinese (190a), Verona (280°), Cagliari e Torino (301esime), Bologna (324), Chievo (405°). Naturalmente nella classifica per nazioni, che prende in considerazione però solo con la versione moderna della competizione, domina la Spagna, che precede Inghilterra e Italia.