La quinta e penultima giornata di Champions League 2019/2020, non sarà facilissima per alcune delle big che partecipano alla competizione. Nelle gare del 26 e 27 novembre infatti ci sono le due squadre di Madrid, Real e Atletico, che dovranno chiudere quanto prima la contesa per prendersi un posto agli ottavi, per non complicarsi la vita ulteriormente dopo un inizio di Champions a dir poco altalenante. Fra queste big c’è però anche l’Inter che a Praga dovrà assolutamente battere lo Slavia e sperare in un risultato positivo del Barcellona che possa frenare il Borussia Dortmund. Equilibrio totale invece nel girone H dove Ajax, Chelsea e Valencia, a 7 punti in classifica, si giocano tutto nelle ultime due gare previste, a cominciare da questa due giorni.

Real e Atletico Madrid in corsa per non complicarsi la vita

Dopo un inizio assolutamente inaspettato, il Real Madrid di Zidane dovrà assolutamente fare risultato al ‘Bernabeu’ contro il Psg per non complicarsi la vita e vedere il Bruges avanzare in una gara sulla carta agevole contro il Galatasaray e che dunque potrebbe giocarsi poi tutto all’ultima gara proprio contro le Merengues. In caso di ko contro i francesi e conseguente vittoria dei belgi su turchi insomma, il Real resterebbe a 7 col Bruges a 5 e con un match in casa da giocare come se fosse un vero scontro diretto. Da non sottovalutare anche la corsa dell’Atletico Madrid che rischia il ko contro la Juventus a Torino e che potrebbe vedere dunque avanzare la Lokomotiv Mosca (ferma ora a 3 punti) a 6 dunque a -1 dai Colchoneros. Lo scontro diretto dell’11 dicembre a Madrid sarebbe poi dunque decisivo considerando che la Lokomotiv è una squadra molto aperta dimostrando di giocarsela anche in casa dei bianconeri.

L’Inter non può fallire a Praga un match ball per gli ottavi. Napoli ci sei?

Per quanto riguarda le italiane, con la Juventus già certa di un posto agli ottavi e l’Atalanta che deve solo sperare in un miracolo, restano appese le situazione di Inter e Napoli. Gli azzurri (a 8 punti), anche con un ko contro il Liverpool ( a 9) e una conseguente vittoria del Salisburgo (oggi a 4) contro il Genk (1), potrebbero andare in difficoltà mentale visto il -1 degli austriaci, ma l’ultima giornata metterebbe di fronte il Genk al San Paolo che sulla carta sarebbe una partita molto agevole. Basterà avere sangue freddo per prendersi la qualificazione. Proprio come per l’Inter (4) che a Praga (2) dovrà vincere e sperare che il Barcellona (a 8) possa vincere contro il Borussia Dortmund (7) e mettersi a pari punti con i tedeschi e sperare poi di vincere a San Siro nell’ultima gara contro i bluagrana. Un’impresa si, ma non impossibile.

Girone H: Ajax, Chelsea e Valencia per due posti agli ottavi

Situazione strana e complicata invece nel girone H dove tre big: Ajax, Chelsea e Valencia, sono ferme a 7 punti in classifica con il Lille a 1. Fra le tre, a rischiare di più, è il Valencia che al contrario di Chelsea e Ajax, non affronterà il Lille e quindi sulla carta avrebbe meno possibilità di prendersi punti importanti per gli ottavi. Mercoledì 27 infatti gli spagnoli si giocheranno tutto in casa contro i Blues che nell’ultima giornata del 10 dicembre, affronteranno proprio i francesi con gli spagnoli che andranno in Olanda, contro l’Ajax, con un rischio Europa League già molto forte. Se il Valencia dovesse infatti perdere contro gli inglesi e l’Ajax vincere contro il Lille, le possibilità qualificazione sarebbero davvero minime e appese ad un filo.

Le squadre già qualificate e il programma di questa due giorni

Juventus, Bayern Monaco e Paris Saint-Germain: queste sono le prime tre squadre già certe della qualificazione agli ottavi di finale di questa edizione di Champions League.

Il programma:

GIRONE A 26 novembre: Galatasaray-Bruges, Real Madrid-Psg

GIRONE B 26 novembre: Stella Rossa-Bayern, Tottenham-Olympiacos

GIRONE C 26 novembre: Manchester City-Shakthar, Atalanta-Dinamo Zagabria

GIRONE D 26 novembre: Lokomotiv Mosca-Bayer Leverkusen, Juventus-Atletico Madrid

GIRONE E 27 novembre: Genk-Salisburgo, Liverpool-Napoli

GIRONE F 27 novembre: Barcellona-Borussia Dortmund, Slavia Praga-Inter

GIRONE G 27 novembre: Zenit-Lione, Lipsia-Benfica

GIRONE H 27 novembre: Valencia-Chelsea, Lille-Ajax