La Champions League è arrivata e con essa anche tutte le emozioni che ci regalano ogni anno le notti riservate a questa affascinate competizione. Prima di iniziare però, è giusto fare qualche annotazione di tipo statistico, in questo caso anagrafico. Abbiamo infatti provato a capire quali fossero le squadre ‘più anziane’ della competizione e nella top 5 è emersa proprio la Juventus, la favorita per la vittoria finale, come età media più alta rispetto alle avversarie. La carica degli over 30 dunque per cercare di conquistare un trofeo che manca davvero da troppi anni dalle bacheche bianconere. Con i campioni d’Italia, come top club europei, c’è anche il Liverpool. Appena fuori dalle prime 5, al sesto posto, c’è il Manchester City di Guardiola.

Juventus la ‘più anziana’ della Champions

Abbiamo dunque provato a stilare questa top 5 che al primo posto vede proprio la Juventus. I bianconeri con un’età media di squadra pari a 28,8 anni sono in testa e comandano questa speciale classifica con la carica degli over 30 nonostante i giovani acquisti estivi di De Ligt, Rabiot e i vari Bentancur e Dybala che provano ad abbassare questo livello. A pesare sono soprattutto i 41 anni di Buffon, i 34 di Cristiano Ronaldo, ma anche i 32 di Khedira, Matuidi e Bonucci senza tralasciare i 31 di Higuain e di Juan Cuadrado. Appena sotto la soglia dei 30 ci sono Pjanic (29), Ramsey (28) e Douglas Costa (29). Insomma, qualcuno direbbe una squadra di esperienza che ha tanta voglia di centrare l’obiettivo tanto atteso da società e tifosi.

La Lokomotiv segue appena sotto i bianconeri

Chi invece con i tifosi vuole farci bella figura subito è la Lokomotiv Mosca che però in questa speciale classifica si trova al secondo posto. Non tanto lontani i bianconeri in testa ma neanche così vicini. I russi sono infatti fermi a una età media della rosa pari a 28 anni esatti. Il neo acquisto Joao Mario, preso dall’Inter in estate, non ha di certo abbassato questo livello. Il portoghese infatti, con i suoi 26 anni, ha solo lasciato equilibrata una situazione che a livello anagrafico vede i russi a ridosso della testa della classifica. Pesano di certo i 34 anni di un campione come Farfan, o anche i 33 di capitan Corluka e della lunga schiera di trentenni che compongono la rosa a disposizione del tecnico Yuri Semin per arrivare a questo dato attuale.

Il Liverpool si prende il podio

Alzi la mano chi pensava che il Liverpool fosse una squadra giovane. Già, perché stando ai dati di questa Champions League, i campioni in carica di Klopp, sono al terzo posto per età media più alta del torneo. Ben 27,9 anni, appena sotto la Lokomotiv. A fare da padrone in questa squadra è sicuramente James Milner con 33 anni, ma anche il terzo portiere Lonergan (35). Insomma, un gruppo che comunque è pieno zeppo di 27enni nel pieno della propria carriera e nell’età giusta per esplodere e far valere le proprie qualità come i vari Salah (27), Firmino (27), Manè (27), Shaqiri (27) e Origi (24) che completano l’attacco. Campioni in carica sì, ma i Reds sono comunque terzi in questa speciale classifica.

Falcao e il Galtasaray sono presenti

Non lontano dal Liverpool troviamo invece il Galatasaray, fresco di accoglienza festosa e rumorosa per il colpo Falcao dal Monaco. Il colombiano però, oltre a dare una ventata d’esperienza alla squadra con i suoi numeri che negli anni ne hanno fatto uno dei bomber più prolifici d’Europa, ha anche alzato l’età media della squadra, ora ferma a 27,9 anni, al pari proprio dei Reds. L’acquisto del ‘Tigre’ (33 anni) è andato un pò a incidere su questo dato. Nella rosa dei turchi infatti troviamo diversi 19enni come Akgun o Babacan ma anche altri 33enni come il difensore Donk, Mariano e l’ex Inter, Yuto Nagatomo, che vorrà sicuramente ben figurare anche lui in questa competizione. Per il resto, tra i volti noti, oltre a Nzonzi (30) ci sono diversi Under 30 come Lemina (26), Seri (28), Feghouli (29). Da tenere sott’occhio sicuramente il 32enne Babel.

Lo Zenit chiude al quinto posto

Chiude questa speciale classifica lo Zenit San Pietroburgo che si piazza al quinto posto con un’età media di 27,4 anni, pochi in più rispetto al Manchester City di Guardiola (27,3). Per i russi, sono i 32 anni del portiere Kerhakov, i 35 dell’esperto Ivanovic, anche capitano e di Zhirkov (36), ad incidere pesantemente su questo dato. Sono loro ad avere l’età più alta rispetto ai compagni di squadra che viaggiano a una media di 30/31 anni con qualche ventenne di grande qualità come Azmoun che a 24 anni vorrà dimostrare in Champions il suo enorme valore o come Malcom (22), arrivato dal Barcellona, nonostante le tante polemiche, con grande voglia di dimostrare il suo immenso valore che in Catalogna non è riuscito a far apprezzare.