Il capitombolo dell'Inter a Dortmund ha fatto male. Perché è un segnale di vecchi tabù sulla mentalità che da troppo tempo è stato il tallone d'Achille di una squadra in grado di fare tutto e il suo contrario. Adesso gli ottavi sono una impresa, quasi impossibile guardando la carta, ma matematicamente non è esclusa la qualificazione. Più semplice il viaggio verso gli ottavi da parte del Napoli che può permettersi un solo successo per accedere alla seconda fase, mentre l'Atalanta – ultima italiana in bilico – non è padrona del proprio destino.

Juventus, unica a festeggiare gli ottavi

Una situazione delicata per il 50% delle italiane presenti nella massima competizione europea. Se mercoledì sera la Juventus ha stappato lo champagne al 93′ grazie a Douglas Costa, tutte le altre si devono guadagnare ancora il pass agli ottavi. La strada più semplice ce l'ha il Napoli cui basterebbe un successo nelle ultime due uscite, per i nerazzurri di Milano e Bergamo, invece serve la classica impresa europea.

Inter, si qualifica se… vince sia a Praga che con il Barça

L'unica nota positiva dopo il ko in terra tedesca è che ’Inter conserva ancora il vantaggio negli scontri diretti con il Borussia per aver vinto con maggior scarto di gol (2-0 contro 3-2). La squadra di Antonio Conte ha quindi ancora il destino nelle proprie mani se vinceranno le ultime due gare, Slavia in trasferta e Barcellona in casa. In questo primo caso l'Inter salirebbe a quota 10 e in caso di parità con il Dortmund avrebbe la precedenza. Ma potrebbero bastare un pareggio a Praga e una vittoria con il Barça a San Siro se il Dortmund andasse a vincere in Catalogna mentre in caso di vittoria a Praga e di pareggio con il Barcellona, il Borussia dovrebbe conquistare un solo punto nelle ultime due uscite.

Napoli, si qualifica se… vince almeno una gara

Per il Napoli la strada è decisamente in discesa: se vincerà almeno una gara conquisterà certamente gli ottavi, ma al Napoli possono bastare anche due punti fra Liverpool in trasferta e Genk al San Paolo in caso di doppio successo da parte del Salisburgo nelle ultime due giornate. Per passare da primi, servirà l'impresa ad Anfield con il sorpasso ai reds e almeno un punto col Genk (per gli scontri diretti avrebbe precedenza).

Atalanta si qualifica se… sia la Dea che il City vincono le ultime due gare

Impresa disperata per l'Atalanta che deve inventarsi una magia per strappare il pass agli ottavi. La squadra di Gasperini ha sperato di far suo il match a San Siro contro il City ma ha anche rischiato di soccombere. Il punto però tiene in gioco i bergamaschi: per passare l'Atalanta deve battere sia i croati della Dinamo in casa che gli ucraini dello Shakthar in trasferta, sperando che il City faccia il suo compito e le vinca tutte.