E' arrivato il momento anche per la Sampdoria: l'avventura di Massimo Ferrero nel campionato italiano alla guida dei blucerchiati sembra essere giunta al termine. ‘Er Viperetta' getta la spugna e scende dal carro della Samp lasciandola però in buone, anzi ottime mani: Gianluca Vialli. Un nome, un mito, una garanzia per i tifosi della Doria che con l'ex centravanti dello storico scudetto dell'era Mantovani rilancia in alto sogni e speranze di rinascita.

Adesso ogni momento è buono per la fumata bianca: è previsto in giornata un ultimo vertice tra il presidente blucerchiato e il gruppo di finanziatori pronto a rilevare il club. L'accordo economico è stato confermato (si parla di una cifra attorno ai 100 milioni di euro per la cessione delle quote) e come mediatore sarebbe stato decisivo l'intervento di Garrone, ex presidente della Sampdoria.

Vertice a Londra: quando si sblocca la trattativa

Il presidente Ferrero dovrebbe incontrare i prossimi proprietari a Londra, per firmare l'accordo e salutare la società che non avrà ripercussioni a livello sportivo o di progetto, con a capo della rosa Di Francesco, già salito in sella in tempi non sospetti. La trattativa nelle ultime settimane era entrata in una fase di stallo, dopo che CalcioInvest LLC aveva offerto a Ferrero 45 milioni più 20-25 di bonus.

A quanto ammonta l'offerta di Gianluca Vialli

Una proposta economica ritenuta troppo bassa dal presidente blucerchiato, che ha atteso un rilancio che è arrivato nella serata di ieri: pare che la cordata a capo di Gianluca Vialli abbia rimpolpato l'offerta di circa 10-20 milioni. Un rialzo per sbloccare il tutto e che sarebbe arrivato anche grazie all'intervento decisivo di Edoardo Garrone con cui da sempre Vialli ha ottime relazioni.

Anche Mantovani nel futuro CdA

Se non ci saranno contrattempi dell'ultimo minuto dunque il giorno decisivo per la possibile fumata bianca è giovedì 4 luglio. Nel nuovo Cda potrebbe esserci spazio anche per l'ex presidente Enrico Mantovani, che martedì è stato intercettato nella sede del club dove ha incontrato proprio Massimo Ferrero per un ultimo passaggio di consegne.