Le vie del mercato sono infinite e quella che porta a Verona rischia di diventare una delle più importanti per il Napoli di Aurelio De Laurentiis. In attesa di chiudere per Lobotka, giocatore che dovrebbe portare qualità e sostanza alla mediana di Rino Gattuso, il club partenopeo sta infatti tenendo in caldo l'asse con l'Hellas Verona. Cristiano Giuntoli, che ha aperto un canale preferenziale con gli scaligeri per assicurarsi in estate Sofyan Amrabat e Amir Rrahmani, vuole ora provare ad aggiungere un terzo nome al pacchetto gialloblù.

Tra i giocatori della squadra di Ivan Juric, la società campana ha infatti messo gli occhi anche su Marash Kumbulla: classe 2000 e una delle rivelazioni di questa prima parte di campionato. L'obiettivo della dirigenza di De Laurentiis è quello di inserire anche il cartellino dell'albanese con cittadinanza italiana nell'operazione che porterà Amrabat e Rrahmani a Castel Volturno nella prossima estate.

L'interesse di molte squadre e il valore di Kumbulla

L'affondo decisivo dei partenopei per Kumbulla arriverà probabilmente nella seconda parte di gennaio, quando il Napoli avrà risolto le trattative più importanti e prioritarie per la sessione invernale. A bussare alla porta del presidente scaligero Setti, sono però arrivate anche altre squadre. Il patron dell'Hellas, che ha blindato con un contratto fino al 2022 il suo calciatore, ha infatti ricevuto apprezzamenti anche da Manchester United, Juventus, Inter, Atalanta e Lazio: tutte colpite dalla qualità del ragazzo nato a Peschiera del Garda e cresciuto nella ‘cantera' del Verona.

Per strappare Kumbulla all'Hellas Verona serviranno almeno 15 milioni di euro. A meno che il ragazzo non continui a stupire anche nel girone di ritorno, magari segnando anche qualche gol. In quel caso la sua valutazione potrebbe impennarsi ulteriormente e arrivare anche a quota 20 milioni. Il tutto per la felicità del presidente veronese Setti.