Sei attaccanti ‘stagionati' che possono ancora essere utili. Sei attaccanti, ciascuno con sfumature differenti, che a partire dal prossimo mese di gennaio sono liberi di firmare per un'altra squadra e, ove possibile, fare già i bagagli e volare altrove (in Cina) a campionato in corso. Chi sono i calciatori in questione e quale potrebbe essere la loro destinazione rispetto alle squadre in cui militano attualmente? Da Olivier Giroud a Edinson Cavani, ecco i giocatori che possono far gola e rappresentare affari last minute per rinforzare la rosa.

Dries Mertens, lascia (Napoli) o rinnova in azzurro?

Il primo della lista è Dries Mertens del Napoli, giunto a 114 gol con la maglia azzurra (-1 gol da Diego Armando Maradona nella speciale classifica dei marcatori di sempre tra i partenopei). ‘Ciro', soprannome che l'attaccante belga s'è guadagnato a testimonianza della grande simbiosi con la città, ha il contratto in scadenza a giugno 2020. Al momento non c'è alcun accordo di rinnovo ufficiale sul tavolo: è certo che c'è la volontà da parte della società di confermarne la permanenza ma non alle cifre ipotizzate dall'entourage del giocatore. Mertens guadagna uno stipendio di 4 milioni netti a stagione e – a giudicare anche dalle parole del presidente De Laurentiis – è impossibile che gli vengano offerte cifre pari o addirittura superiori a quelle pervenutegli dalla Cina. "In Serie A con nessun altra squadra che non sia il Napoli", ha dichiarato di recente. Adesso tocca a lui decidere cosa fare.

Cavani dalla Francia a Madrid (secondo le voci di mercato)

Edinson Cavani, 32 anni, sembra all'ultima stagione con il Paris Saint-Germain. Nella capitale transalpina percepisce uno stipendio da 10 milioni netti a stagione e ha il contratto in scadenza nel 2020. Il tecnico, Tuchel, ha auspicato che si possa trovare una soluzione e raggiungere un accordo con il calciatore perché resti al Psg ma l'intenzione del club in questa fase (ed è un segnale evidente) non è dare priorità al rinnovo. Dove può andare il Matador? Le ultime notizie di mercato sussurrano che abbia già un'intesa con l'Atletico Madrid.

Giroud, adieu al Chelsea. L'inter lo ha messo in agenda

Olvier Giroud ha 33 anni e a Londra percepisce uno stipendio da 6.5 milioni di euro netti a stagione. Al Chelsea resterà fino a giugno 2020, sempre che a gennaio non trovi un'altra sistemazione. In Blues è scivolato progressivamente dietro le quinte: 3 presenze nelle prime 3 giornate di campionato ad agosto, 100 minuti giocati poi per lui c'è stata solo panchina e tribuna, quanto al resto si tratta di spiccioli tra Champions ed Supercoppa europea. Dove può andare in caso di addio a gennaio? Il club a cui è stato accostato è l'Inter che si ritrova con l'emergenza in attacco a causa dell'infortunio di Alexis Sanchez.

Mario Mandzukic ritrova Allegri al Manchester United

Il caso di Mario Mandzukic è differente rispetto alle posizioni Mertens, Cavani e Giroud. L'attaccante croato, 33 anni, ha il contratto in scadenza nel 2021 (lo ha rinnovato l'anno scorso) ed è stato vicino alla cessione già nella scorsa estate. Lo aveva cercato il Bayern Monaco ma le parti non hanno trovato l'accordo, era stato vicino al Manchester United ma i margini temporali ristretti avevano fatto fallire la trattativa. Gennaio potrebbe rappresentare l'occasione per chiudere la propria esperienza a Torino e trasferirsi in Inghilterra laddove, secondo i tabloid, ritroverebbe Allegri, candidato numero uno per la panchina dei Red Devils.

Zlatan Ibrahimovic, suggestione per alcuni club di A

Zlatan Ibrahimovic ha 38 anni (compiuti lo scorso ottobre) e a dicembre dirà addio ai Los Angeles Galaxy. L'attaccante svedese non ha alcuna intenzione di appendere le scarpette al chiodo: ha voglia ancora di confrontarsi con un calcio che gli sappia dare stimoli importanti. Quale? La Serie A dove gli piacerebbe tornare anche se finora non c'è alcun contatto ufficiale.