Ashley Young è un nuovo giocatore dell'Inter. Il trentaquattrenne difensore inglese, dopo le visite mediche all'Istituto Humanitas alle porte di Milano e i test atletici al Coni, ha infatti firmato il suo nuovo contratto con la società nerazzurra fino al prossimo giugno, con opzione per la stagione successiva. L'ex United, che ha scelto per la sua nuova avventura italiana la maglia numero 15, è dunque pronto per aggregarsi al gruppo di Antonio Conte e magari debuttare già dalla prossima partita di Lecce.

Le sue prime parole da giocatore interista, Ashley Young le ha pronunciate a Inter Tv: "È una sensazione fantastica, sono contento di far parte di questa famiglia nerazzurra – ha spiegato l'inglese – Il mio messaggio per i tifosi è che vinceremo ancora, sono qui per questo e voglio aiutare la squadra a raggiungere i suoi obiettivi. Ci sono tutti i presupposti per fare bene, speriamo di rendere felici i tifosi".

È il terzo inglese della storia dell'Inter

In attesa di novità dal fronte Eriksen, Beppe Marotta ha dunque fatto felice Antonio Conte con un giocatore fortemente richiesto proprio dallo stesso tecnico salentino. Come evidenziato dal sito nerazzurro, Young è il terzo giocatore inglese a vestire la maglia dell'Inter dopo Gerry Hitchens, attaccante nerazzurro dal 1961 al 1963, e l'indimenticato Paul Ince che giocò a San Siro dal 1995 al 1997: "Paul Ince? E' stato un giocatore straordinario, una leggenda – ha concluso l'ex capitano dello United – Sarei felice se potessi seguire le sue tracce".

Dopo l'annuncio del suo passaggio all'Inter, il giocatore ha poi voluto salutare e ringraziare la sua ex squadra: "Mi avete dato l'opportunità di giocare con delle leggende, vincere dei trofei, di lavorare col più grande allenatore della storia e di essere il vostro capitano. Grazie per avermi fatto essere parte della vostra storia per otto anni e mezzo".