Il Derby ha catalizzato inevitabilmente tutto l'interesse dei tifosi giallorossi, ma per Gianluca Petrachi c'è una partita ancor più difficile da giocare: quella del mercato. A pochi giorni dalla chiusura delle trattative invernali, il direttore sportivo della Roma è infatti impegnato nel cercare di chiudere quegli affari che garantirebbero a Paulo Fonseca i rinforzi adatti per superare le difficoltà di questo girone di ritorno appena cominciato.

"Ho sempre detto che questo per noi è l'anno zero – ha dichiarato il ds a Sky Sport – È iniziata una rivoluzione, se ne sono andati dei giocatori e ne sono arrivati altri. L’allenatore doveva adattarsi al calcio italiano, quando sono arrivato erano tutti contro tutti e dopo le due uscite eccellenti la tifoseria era in subbuglio. Ci sono stati dei cambiamenti e ce ne saranno altri".

Le novità su Carles Perez

Le novità di cui ha parlato Petrachi potrebbero dunque arrivare nelle prossime ore: "La nostra filosofia è quella di investire su giovani di prospettiva. Carles Perez? La trattativa con il Barcellona è ben avviata, siamo in ottimi rapporti. Si sta parlando con il giocatore. Sono ottimista, ma se non vedo le firme me ne sto cauto e aspetto di vedere cosa succede nelle prossime ore. Stiamo cercando di mostrare la nostra forza anche a livello societario, non siamo la succursale di nessuno. Vogliamo prendere giocatori e farli nostri, nessun diritto di recompra. Non c’è nessuna clausola che ce lo farà perdere".

Anche Villar è vicino

Insieme a Perez potrebbe sbarcare a Roma anche Gonzalo Villar: "È lui quel profilo giovane di cui parlavo qualche settimana fa – ha aggiunto Petrachi – Ha grande qualità e margini di miglioramento incredibili. Con Fonseca ne abbiamo condiviso il valore tecnico. Con il Valencia abbiamo parlato e anche con l’Elche. Anche lì stiamo facendo le ultime valutazioni. Si lavora e mi auguro di portarlo a Roma quanto prima. Ibañez? È un ragazzo su cui crediamo molto e abbiamo investito. Questi 6 mesi gli consentiranno di crescere e di capire il calcio di Fonseca. Avremo presto un centrale giovane e forte su cui fare affidamento".