Nicolò Zaniolo poteva giocare in Premier League al Tottenham. Non è una assoluta novità ma è pur sempre una conferma importante di quanto è accaduto nella appena conclusa sessione estiva del calciomercato 2019. Gli Spurs vice campioni d'Europa, oltre a piombare sul bianconero Paulo Dybala avevano provato l'affondo anche per il giovane talento del centrocampo della Roma e della Nazionale. Tanto da far vacillare il club giallorosso e le certezze del ragazzo che alla fine ha scelto di continuare sulle orme di Francesco Totti, restando in Capitale, refrattario alle sirene inglesi.

L'interesse reale degli Spurs

A confermarlo lo stesso procuratore di Zaniolo, Claudio Vigorelli, che al "Daily Mail" ha parlato di un interesse importante del Tottenham nel mercato estivo sul suo assitito: "Era un obiettivo concreto degli Spurs, lo hanno cercato prima che rinnovasse con il club giallorosso". Costringendo di fatto la Roma ad anticipare i tempi del prolungamento e solamente dopo la firma, Mauricio Pochettino ha cambiato profilo e obiettivo puntando tutto l’argentino Lo Celso.

La scommessa: esplodere con Fonseca

Già in estate le sirene inglesi erano suonate forti e i rumors attorno al virgulto italiano si erano sprecati. Tutti sapevano di un interessamento da parte dei londinesi ma alcuni pensavano a voci messe ad arte per creare attenzione attorno al giocatore e spingere il club capitolino ad affrettarsi al rinnovo. Invece, il pericolo c'è stato, in modo concreto: "Siamo lusingati che lo abbia cercato una squadra così importante, ma Nicolò sta bene a Roma perché restiamo convinti che con Fonseca possa crescere tanto e diventare un grande calciatore".

Chi è Nicolò Zaniolo

Zaniolo arrivò in Capitale sulla scia dell'affare Nainggolan con l'Inter, dopo aver strabiliato in nerazzurro con la maglia della Primavera. Nell’ultima stagione Zaniolo ha collezionato 36 presenze con 6 gol tra tutte le competizioni, conquistando anche dei primati personali: negli ottavi di Champions League contro il Porto è stato il giocatore italiano più giovane a segnare una doppietta nella massima competizione continentale.