C'è un tema prioritario in casa Real Madrid e si tratta del futuro di Karim Benzema. L'attaccante francese ha un contratto fino al 2021 con la Casa Blanca e la prossima stagione potrebbe andare in scadenza ma entrambe le parti in causa sperano di poter prolungare ulteriormente il rapporto. Il giocatore vorrebbe continuare a giocare e vivere a Madrid purché sia ​​nelle migliori condizioni possibili e il club, d'altra parte, lo considera in questo momento come uno dei pezzi chiave della squadra: i contatti sono già iniziati tra le due parti ma non è ancora stata raggiunta un'intesa.

Benzema non ha fretta ma c'è da dire che il suo attuale contratto non si avvicina allo stipendio dei giocatori che percepiscono di più come Sergio Ramos e Gareth Bale: la priorità dell'attaccante è avere la garanzia di potersi esprimere al meglio quando arriverà la firma con il club blanco. Il francese non vuole restare a Madrid come comprimario ma vuole sentirsi importante per il progetto: l'attaccante, che sta per compiere 32 anni, ha firmato il suo ultimo rinnovo nel 2017 per altri due anni e l'idea del club spagnolo è quella di offrire altre due stagioni, fino al 2023, e un sostanziale miglioramento del suo stipendio.

Benzema, le offerte dalla Premier e il PSG

Karim Benzema sta vivendo uno dei migliori momenti della sua carriera e l'unanimità dei tifosi lo vorrebbe sempre a Madrid ma se non dovesse arrivare l'accordo diversi club di Premier League e il PSG rimarranno vigili. A differenza di Cristiano Ronaldo, che stava affrontando un momento di transizione nella sua carriera, il francese ha ben chiaro che il suo ciclo con la camiseta blanca non è finito e al momento non ascolta le offerte provenienti da fuori. A Parigi sono stati interessati alla situazione dell'attaccante e in Inghilterra anche l'Arsenal o il Liverpool hanno bussato alla sua porta ma, al momento, Karim non ha intenzione di lasciare Madrid.