Oramai è certo che il Real Madrid abbia un nuovo acquisto brasiliano di gennaio, Reinier presentato lunedì pomeriggio dal club spahnolo. Secondo quanto riferito in Spagna, il centrocampista del Flamengo era stato trattato dalla Casa Blanca per un trasferimento immediato al Bernabeu, con alcuni osservatori di Florentino Perez che hanno visionato da vicino il giocatore durante la Coppa del Mondo per club FIFA, dove faceva parte della squadra che ha giocato il Liverpool in finale.

Presentazione nelle prossime ore

E' stato tutto ufficializzato, tanto che Reinier aveva già svolto in gran segreto le visite mediche per i Blancos più di una settimana fa e aveva già firmato il suo contratto la scorsa settimana, con il pagamento da parte della Casa Blanca di 35 milioni di euro al Flamengo, ancor prima di volare a Madrid per unirsi ai nuovi compagni sotto gli ordini di Zidane. Dopo aver festeggiato il suo 18 ° compleanno nel fine settimana, secondo AS, è stato presentato dal Real senza alcun problema con il regolamento Fifa sul trasferimento di minori.

Perché Real e Flamengo hanno tenuta nascosta la trattativa

Una trattativa che Flamengo e Real Madrid ha tenuto nascosta per evitare problemi con le normative in essere, gestendo il futuro del giovane giocatore lontano da clamori e indiscrezioni. C'era infatti un pericoloso precedente, rappresentato in Inghilterra dal Chelsea che era entrato in conflitto con l'organo di governo mondiale dopo essere stato dichiarato colpevole per aver violato le regole relative alla firma dei giocatori di età inferiore ai 18 anni. Ai Blues era stato impartito un divieto di trasferimento per due sessioni di mercato, poi ridotto a una sola dopo un appello al Tribunale Arbitrale per lo Sport.

Chi è Reinier, il ragazzo con le stigmate del campione

Reinier è stato presentato mentre è con la squadra Under 23 brasiliana lunedì sera, mentre giocherà in Colombia una partita di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo di quest'estate. Il giovane centrocampista brasiliano ha giocato 15 volte per Flamengo nel 2019, segnando sei volte e vincendo due trofei: la Serie A brasiliana e la Copa Libertadores. Si è goduto con il Flamengo anche la finale della Coppa del Mondo per club in Qatar, dove ha perso contro il Liverpool per 1-0 nei tempi supplementari grazie al gol di Roberto Firmino.