Quanto costa Fabian Ruiz? Per il Napoli non è in vendita. Real Madrid (è il club spintosi un po' più in là dell'interesse) e Barcellona, con l'Atletico sullo sfondo, hanno iniziato da tempo il pressing sul calciatore per convincerlo a trasferirsi nella Liga. Dalla Premier League le due torri di Manchester, United e City, provano a dare scacco a Re De Laurentiis. Almeno per il momento la strategia dell'arrocco funziona: il club partenopeo non ha alcuna intenzione di privarsi del talento prelevato due anni tra le fila del Betis di Siviglia per 30 milioni di euro e messo sotto contratto fino al 2023 con stipendio netto di circa 2 milioni.

Qual è oggi il valore di mercato di Fabian Ruiz

Oggi il valore di mercato è cresciuto in maniera esponenziale considerato il rendimento tra Serie A e Furie Rosse: 60 milioni secondo Transfermarkt ma l'asticella si avvicina molto ai 100 milioni. E anche di più, a giudicare dalle intenzioni della dirigenza azzurra decisa ad allungare l'accordo con il centrocampista (oggi 23enne) ritoccando l'ingaggio fino a 4 milioni di euro più bonus (più del doppio rispetto a quello attuale) e ponendo a mo' di lucchetto dell'intesa una clausola rescissoria molto alta.

La maxi clausola da 180 milioni ipotizzata dal Napoli

Qual è l'importo previsto? Secondo le intenzioni della società è di 180 milioni. Una cifra reputata troppo alta dall'entourage del calciatore che vorrebbe un tetto più basso, al massimo di 100 milioni.

La discussione sul rinnovo con gli agenti del calciatore

È questo il nodo intorno al quale le parti discutono per riuscire a trovare il giusto equilibrio tra la soddisfazione economica del calciatore e quella della società stessa. Il tutto al netto dell'intenzione di proseguire il rapporto insieme al netto delle voci di mercato attuali e di una situazione ambientale divenuta difficile in questi mesi a causa dell'evoluzione degli avvenimenti in casa azzurra. L'avvio di stagione poco felice – non solo di Fabian Ruiz ma di tutta la squadra – è stato scandito da un rendimento altalenante tra campionato (11 partite, 1 gol) e Champions (4 partite).