Un Napoli che parlerà olandese, almeno è questo l'obiettivo principale per il futuro dei partenopei targati Ancelotti. Giuntoli sta lavorando nel Nord Europa da tempo e i frutti non dovrebbero tardare ad arrivare con qualche inserimento di qualità e di prospettiva. I nomi sono famosi ai più come Lozano, Pereiro oppure Bergwijn tutti profili graditi all'allenatore emiliano.

Quanto costa Lozano

Se in passato il bacino da cui attingere è stato l'Ajax, adesso la ‘cantera' sotto osservazione è quella del PSV Eindhoven dove emerge il nominativo di Hirving Lozano che piace molto ad Ancelotti. Il problema è il prezzo, perchè in Olanda sanno perfettamente sfruttare al massimo i talenti che emergono senza sconti per nessuno. Lozano ad esempio, costa circa 40 milioni, un cartellino di prima fascia, alto per un giocatore che comunque non ha vinto ancora nulla di importante a livello internazionale.

Chi è Hirving Lozano

Il messicano, ala del PSV classe 1995 è al centro delle attenzioni partenopee. Hirving Lozano ha accettato, nel settembre 2017 ha accettato l’offerta del PSV che lo ha strappato dal Pachuca per 16 milioni, diventando il calciatore messicano più pagato della storia. Non solo è in grado di saper segnare in qualsiasi modo, ma è anche un utile uomo assist, dimostrando di riuscire a rendere al massimo in un 4-3-3 con cui il PSV ha ottenuto le prestazioni migliori del messicano.

Pereiro e Bergwijn, altri due giovani da 30 milioni

Giuntoli sta seguendo però anche altri profili da poter contattare a tempo debito. Come Gaston Pereiro, attaccante uruguajano 23enne capace di 11 reti in 30 presenze  e Steven Bergwijn, 19 partite complessive, 10 reti e una spiccata capacità di tener palla e far ragionare la squadra. Entrambi, però hanno il medesimo ‘problema' di Lozano: costano tanto, almeno 30 milioni di euro a testa.