La Spal è da tempo salva, conquistando la Serie A sul campo a suon di prestazioni in linea con un campionato sempre disputato all'altezza della situazione. La neo promossa di Ferrara ha alzato la testa anche nell'ultima partita disputata contro il Napoli, spaventando gli uomini di Carlo Ancelotti che hanno dovuto compiere la rimonta per ribaltare il risultato e tornare con un successo esterno per 2-1.

Ennesima dimostrazione della qualità messa in campo dei biancocelesti dove alcuni giocatori da tempo interessano i grandi club. Proprio tra Spal e Napoli, ad esempio, si sono intrecciati confronti anche fuori dal campo, in tema di calciomercato su un calciatore in particolare: l'esterno offensivo Lazzari tra i più positivi in stagione.

Lazzari, oggetto del desiderio

Tante le speculazioni, al momento fuori luogo e tempo visto che la stagione non è ancora conclusa e tempo per sedersi attorno ad un tavolo non ce n'è. Tuttavia le voci si rincorrono e qualcosa di concreto potrebbe esserci perché Lazzari, finito anche nel giro della Nazionale di Roberto Mancini, è un profilo che piace a  club e tecnico.

Nessun contatto con il Napoli

A fare chiarezza – e stemperare gli animi – ci ha pensato lo stesso presidente della Spal Simone Colombarini che ha frenato le voci su un confronto con il Napoli: "Lazzari? Non c'è stato nessun incontro con il Napoli, in occasione della  sfida di Ferrara in campionato. Il nostro direttore sportivo non era allo stadio, ma non abbiamo preclusioni con nessuno quando si parla di mercato. Il Napoli? Se è una squadra interessata a Lazzari, sappiano che non sono i soli".

Non solo Lazzari

Oltre a Lazzari c'è anche l'esterno sul lato opposto che è in rampa di lancio, Fares: "Lazzari è un giocatore già pronto per una squadra top, mentre Fares può ancora crescere e diventare anche più forte. Vorremmo tenerli tutti, perché vogliamo continuare a confermarci su questi livelli. E' chiaro, la Spal non può competere col fascino dei top club, ma vogliamo restare a un livello importante"