Carlo Ancelotti – e i tifosi del Napoli – si stanno cullando all'idea di vedere in azzurro – e con la maglia numero 10 che fu di Maradona – James Rodriguez. Un colpo di mercato da top club in risposta ad una Juventus che ha ufficializzato l'ex di turno, Maurizio Sarri. Un'operazione complessa che prevede un investimento economico non indifferente e che per questo sta impegnando Giuntoli ad un delicato lavoro di cessioni per costruirsi un tesoretto in bilancio.

Il progetto tecnico di Ancelotti non prevede rivoluzioni ma evoluzioni in una rosa che dovrà essere ancora più completa e competitiva. Per questo si guarda con attenzione anche al piano cessioni che arriveranno durante l'estate e che potrebbero prevedere una serie di addii funzionali all'idea di fondo per rilanciare la sfida alla Juventus per il tricolore e all'Europa per la Champions League.

Tutte le cessioni possibili in estate

Il primo ad andare via potrebbe essere il difensore Elseid Hysaj (valutato sul mercato 20 milioni), appetito dall'Atletico Madrid che sta discutendo con il Napoli. Oltre al terzino albanese, probabili partenti anche Mario Rui che piace al Milan di Giampaolo. Poi c'è Tonelli che può andare al neopromosso Lecce, mentre Diawara che è valutato 30 milioni è un'idea della Roma di Fonseca e piace in Inghilterra. C'è anche il giovane olandese Rog, valutato dal Cagliari per rimpiazzare Barella, Inglese che intriga la Fiorentina, Ounas Verdi, richiesti rispettivamente in Spagna e da Torino e Sampdoria.

Rodriguez di nuovo da Ancelotti

Tutte queste cessioni – probabili ma non obbligatorie – potrebbero permettere di costruire un tesoretto da investire immediatamente nell'affare Rodriguez, giocatore che avrebbe già strizzato l'occhio al Napoli e che gradirebbe Ancelotti come tecnico, lo stesso che nel 2013 volle il colombiano a Madrid nella sua migliore stagione con la maglia del Real Madrid.