Il 2020 dovrà essere l'anno del riscatto per il Napoli di Rino Gattuso. Archiviati gli ultimi mesi particolarmente difficili, dalle parti di Fuorigrotta c'è infatti la voglia di tornare a dar fastidio a Juventus e Inter: le due squadre che, almeno fino ad ora, hanno mostrato di avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. L'obiettivo del club di Aurelio De Launtiis passerà però anche dalle strategie di mercato, dove oltre ai giocatori in entrata la società dovrà anche valutare quelle delicate situazioni legate ai rinnovi dei giocatori già presenti nella rosa napoletana.

Tra questi anche Dries Mertens. L'attaccante belga, che ha un contratto in scadenza nella prossima estate, è infatti in attesa di trovare un accordo con la società e firmare un prolungamento di almeno un paio d'anni. La trattativa tra l'entourage del giocatore e la società è in fase di discussione da diverse settimane ma al momento non è ancora arrivata ad una conclusione.

I dettagli dell'accordo tra il Napoli e Mertens

Il gap tra l'offerta e la richiesta fa però ben sperare la tifoseria campana. Dopo i primi contatti c'è infatti una differenza di ‘solo' un milione tra le due parti, con il Napoli che ha proposto un rinnovo biennale a 3 milioni di euro e il giocatore che avrebbe risposto chiedendo un ingaggio di 4 milioni per mettere la firma sul prolungamento fino al 2022 e non fino al 2023 come inizialmente aveva chiesto.

Nei prossimi giorni ci sarà dunque un nuovo incontro tra il Napoli e Dries Mertens: probabilmente decisivo, perché da entrambe le parti c'è la voglia di proseguire insieme nonostante per ‘Ciro' siano arrivate offerte interessanti da più parti nel mondo (Italia compresa). Se arriverà la fumata bianca, il giocatore potrà brindare all'estensione del contratto e ad un rapporto d'affetto che resiste ormai dal 2013: ovvero da quando ha messo piede per la prima volta sul suolo italiano.