Il casting a centrocampo è iniziato. Il Napoli che s'è lasciato alle spalle l'esperienza Ancelotti, e adesso spera nella determinazione di Gattuso per risalire la classifica, si tiene pronto per gennaio e per una sessione di calciomercato che lo vedrà protagonista per forza di cose. Un centrocampista e un laterale mancino in difesa gli obiettivi sull'agenda: si lavora per la gestione della situazione contingente e per il futuro, per giugno che dipende molto anche dal piazzamento in campionato e dalla necessità di rinnovare un gruppo per aprire un nuovo ciclo. Da Sander Berge del Genk a Torreira dell'Arsenal i nomi non mancano e tornano ciclicamente nel novero delle possibili trattative ma ce n'è un altro che stuzzica parecchio.

Soumaré, talento in mediana che piace tanto a Giuntoli

I riflettori sono puntati sulla Francia e Boubakary Soumaré, 20 anni, di ruolo mediano (o centrale), un colosso da piazzare davanti alla difesa. Fisicità (è alto 188 cm) ma anche buona tecnica individuale e visione di gioco fanno di lui un centrocampista completo capace di essere impiegato anche da mezzala. In Ligue 1 c'è chi lo ha assimilato a Paul Pogba. Magari non sarà proprio così, fatto sta che il Manchester City di Guardiola se aveva cerchiato il profilo in rosso arrivando a mettere sul piatto del Lille circa 40 milioni.

  • Un investimento per il futuro considerata l'età e le potenzialità scandite da due caratteristiche: partecipa alla costruzione dell'azione e protegge la difesa, con il destro (piede preferito) disegna lanci in profondità e concede sfumature di maturità tattica. Un talento che sulla carta ha un valore di mercato di 18 milioni di euro (secondo Trasnfermarkt) ma ne occorreranno molti di più pre strapparlo ai transalpini e alla concorrenza.

Ricardo Rodriguez, un ‘fedelissimo' di Gattuso per la corsia mancina

Attenzione a cosa può accadere sulla corsia di sinistra, laddove Ghoulam è finito nel dimenticatoio e Mario Rui (per quanto sia generoso) non può "cantare e portare la croce". C'è un nome che viene associato a Rino Gattuso, è Ricardo Rodriguez, esterno che al Milan è chiuso da Theo Hernandez e finora ha giocato solo 4 partite. Pochissime per il calciatore di origine cilena ma nazionalità svizzera.

  • Pochissime soprattutto in vista del prossimo Europeo, motivazione che ha spinto il suo procuratore a guardarsi intorno come ammesso nell'intervista a Radio Marte: "Con Gattuso, il Milan era praticamente in Champions a fine stagione lo scorso anno e sarebbe stato un traguardo incredibile – ha ammesso -. Rino ama la sua squadra, la protegge da tutto e da tutti e in cambio chiede solo ritmi alti, sa tenere il gruppo unito e per questo i calciatori gli danno tutto. Ricardo al Napoli? Mai dire mai… per Gattuso giocherebbe anche in B".