Dopo Stanislav Lobotka e Diego Demme, il Napoli ha piazzato il terzo colpo di questo mercato invernale: Amir Rrahmani. Il venticinquenne kosovaro con cittadinanza albanese, tra i giocatori più in evidenza nell'Hellas Verona di Ivan Juric, ha infatti superato le visite mediche svolte nella clinica romana di Villa Stuart e firmato il documento che lo lega al club partenopeo per i prossimi cinque anni.

Il contratto del capitano del Kosovo verrà depositato in Lega nella giornata di lunedì prossimo e successivamente ci sarà il comunicato ufficiale della società di Aurelio De Laurentiis, che lascerà il giocatore a Verona fino a fine stagione. Al club scaligero il Napoli verserà 14 milioni di euro più 1.5 di bonus, mentre al difensore andranno circa 1,8 milioni di euro per i prossimi cinque anni.

Lobotka pronto per il debutto contro la Fiorentina

Archiviata la trattativa per Rrahmani, la società partenopea ha intanto fatto spazio nella lista ufficiale a Lobotka. Nel documento consegnato alla Lega di Serie A, il Napoli ha infatti inserito il nome del centrocampista slovacco togliendo quello di Kevin Malcuit: infortunato dal mese di novembre e fermo in infermeria almeno fino a marzo. L'ex Celta Vigo potrebbe dunque esordire nella partita del San Paolo che i ragazzi di Gattuso giocheranno tra poche ore contro la Fiorentina di Beppe Iachini.

"Sia Demme che Lobotka hanno qualità di palleggio – ha spiegato Gattuso, durante la conferenza stampa prima della partenza per Firenze – Demme può giocare a due o fare il vertice basso a tre, Lobotka anche la mezzala con caratteristiche diverse. Ci daranno una grande mano. Nessuno ha però il posto assicurato, chi merita gioca. Non butto allo sbaraglio i giocatori, prima devono valutare anche come giochiamo".