Moise Kean al Milan. Anche a gennaio. Le ultime notizie sul periodo negativo dell'attaccante italiano (trasferitosi dalla Juventus all'Everton nell'estate scorsa) s'incrociano con le news di mercato che rimbalzano dall'Inghilterra e raccontano della possibilità che sia proprio la giovane punta della Nazionale il giusto rinforzo da incastonare nella prima linea rossonera. Nell'estate scorsa i Toffees hanno investito 27.5 milioni di euro, convinti dalle prestazioni del ‘ragazzo' in bianconero e in Azzurro. L'ambientazione in Premier League, però, s'è rivelata più difficile del previsto: 9 presenze in campionato (di cui una sola da titolare), 288 minuti giocati, 1 gol segnato.

Kean all'Everton: costato 27.5 milioni, ora è ai margini

Uno score deludente e all'orizzonte non si prevedono schiarite a giudicare anche dalle scelte del tecnico, Marco Silva: lo ha lasciato panchina contro Brighton e Tottenham, lo ha escluso dalla lista dei convocati per la partita con il Southampton. Decisioni prese anche a corredo di atteggiamenti disciplinari che allo staff dell'Everton non sono piaciuti per alcuni ritardi agli allenamenti. Ce n'è abbastanza perché si possa ipotizzare una sua partenza a gennaio.

L'interesse di mercato del Milan mai sopito

Dove può andare? Il ritorno in Italia sembra possibile, sul calciatore c'è sempre stato dall'estate scorsa l'interesse del Milan ma i rossoneri non furono in condizione di rilanciare rispetto all'offerta degli inglesi. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta, però, sembra l'agente di Kean (Mino Raiola, lo stesso di Donnarumma) abbia riallacciato i contatti con la dirigenza rossonera. Con Boban e Maldini non è iniziata una vera e propria trattativa, lo stesso Everton almeno per il momento considera il calciatore un patrimonio da non svalutare né di cui liberarsi sia pure con la formula del prestito. Da Milano attendono solo il via libera, Kean può essere l'asso nella manica da calare a gennaio.