L'Atalanta del presidente Percassi ha messo nel mirino un altro difensore: Raoul Bellanova. Il giovane terzino classe 2000, ex nazionale Under 19, cresciuto nel Milan e mai valorizzato dal club rossonero, è infatti ad un passo dal tornare in Italia dopo la breve e deludente esperienza in Ligue 1 con il Bordeaux, dove in questi mesi è sceso in campo soltanto in una sola occasione giocando solo mezz’ora. Secondo i piani dei bergamaschi, Bellanova sarà inizialmente aggregato alla Primavera in attesa di poter passare in prima squadra.

La società transalpina, che lo aveva acquistato in scadenza di contratto dai rossoneri nel gennaio scorso per un milione di euro più bonus, sta dunque chiudendo l'affare con i dirigenti bergamaschi. Secondo le ultime indiscrezioni, la trattativa sarebbe ben avviata con le due società che starebbero discutendo solo degli ultimi dettagli prima della firma. Entro il weekend Bellanova dovrebbe arrivare a Bergamo per le visite mediche e per autografare il suo nuovo contratto.

Un acquisto chiesto da Gasperini

L'idea di acquistare il diciannovenne milanese, sulla cui vendita il Milan vanta una percentuale del 10% a suo tempo decisa con il Bordeaux, arriva direttamente da Gian Piero Gasperini che ha chiesto in maniera esplicita l'arrivo di un laterale con grandi doti di corsa come l'ex rossonero. La dirigenza della Dea ha così anticipato la concorrenza dell'Hellas Verona e trovato l'accordo con i girondini sulla base di un prestito di 18 mesi con diritto di riscatto fissato a 4,5/5 milioni di euro.

Dopo il ritorno di Mattia Caldara e lo sbarco in Italia del tedesco Lennart Czyborraacquistato per 4 milioni dall'Heracles (la stessa squadra dalla quale l’Atalanta pescò Robin Gosens nell’estate 2017), il club lombardo è dunque vicino ad un nuovo innesto per la difesa: un giocatore da far crescere e portare in prima squadra in poco tempo.