Marcelo sempre più vicino alla Juventus. Mentre a Madrid è tornato il sereno con il 3-1 nel derby all'Atletico successivo al pareggio in Copa del Rey contro il Barcellona, l'esterno difensivo brasiliano starebbe continuamente spingendo per la cessione estiva. Un intento già manifestato la scorsa estate e nel mercato di riparazione di gennaio. In cui non c'è mai stata una reale offerta da parte della Juventus, forte dell'appoggio di Cristiano Ronaldo che da sempre ha indicato in Marcelo un acquisto ideale.

Durante un'intervista concessa a ‘Esporte Interativo', Marcelo è tornato a parlare di Real e futuro, strizzando l'occhio alla Juventus dove potrebbe raggiungere l'amico Cristiano Ronaldo la prossima estate se la situazione da qui a giugno non cambiasse a Madrid. Dove per Solari è semplicemente uno dei tanti giocatori della rosa, in cui ha perso gerarchie e un posto da titolare fisso. Tutti elementi che spingerebbero Marcelo ad abbracciare l'avventura juventina.

L'elogio alla Juventus e la voglia di cambiare

La Juventus è un club spettacolare, con una grande storia alle spalle. Al momento ho un contratto col Real e amo la città di Madrid. Questo è quello che posso dire al momento, poi si vedrà cosa può accadere

A Madrid c'è aria serena ma non per il brasiliano perché nelle ultime settimane è uscito dal giro dei titolari con Solari. Il neo tecnico del dopo Lopetegui ha fatto altre scelte preferendogli ormai regolarmente il giovane Reguilon sulla fascia. Ecco perché la cessione a fine stagione non sembra del tutto da escludere malgrado una milionaria clausola e la reticenza del Real di svendere i suoi giocatori.

La rivelazione su Cristiano Ronaldo

Alla Juventus ritroverebbe l'amico Cristiano Ronaldo con cui ha un legame che va al di là da sempre del mero campo di gioco. A conferma di tutto è stato lo stesso Marcelo a confermare di essere stato uno dei primi a sapere dell'addio di Cr7 al Real, ancor prima di stampa, critica e tifosi: "Ci stavamo allenando per la finale contro il Liverpool e lui mi ha detto: "Me ne vado". Tempi non sospetti, perché le prime voci di Cristiano alla Juventus arrivarono un mese più tardi, dopo che si concluse il Mondiale in Russia dove partecipava anche il Portogallo di Cr7. Elemento ulteriore che definisce il rapporto di amicizia e confidenza tra l'asso portoghese e l'esterno verdeoro.