Da oggi Jean-Claude Ntenda può ritenersi a tutti gli effetti un nuovo giocatore della Juventus. Il club bianconero ha infatti depositato in Lega il contratto del difensore, che nelle prossime ore potrà finalmente indossare la maglia bianconera ed entrare nel centro sportivo della Continassa. Tra gli obiettivi di mercato della società campione d'Italia, per i quali sta lavorando quotidianamente il direttore sportivo Fabio Paratici, c'è anche quello di rinverdire progressivamente la rosa di Maurizio Sarri e il giocatore ex Nantes rientra a pieno titolo in questa strategia.

Il paragone con Mendy

Nato a ​Champigny-sur-Marne, una delle Banlieu a sud-est di Parigi, e arrivato nei giorni scorsi a Torino per le visite mediche e la firma sul contratto, Jean-Claude Ntenda è un terzino sinistro classe 2002 che in patria si è già messo in evidenza con le giovanili del Nantes, dove ha vinto il campionato nazionale, e anche con le selezioni Under 17 e Under 18 della Nazionale francese (ha collezionato 10 presenze). Un'esplosione che ha colpito tutti e permesso al giovane transalpino di ‘guadagnarsi' il paragone importante con il giocatore del Manchester City Benjamin Mendy.

Un rinforzo per la Primavera

Insieme a Luca Pellegrini, acquistato dalla vecchia signora nella scorsa estate e al momento in prestito al Cagliari di Rolando Maran, Ntenda rappresenta dunque il futuro della difesa juventina: reparto che dovrà per forza di cose cominciare a pensare ad un importante restyling per i prossimi anni. L'inserimento del francese nel gruppo di Maurizio Sarri avverrà però con calma. Già nel mirino di altri top club europei, beffati dalla velocità con cui Paratici ha trovato l'accordo con lui, il diciottenne di Parigi verrà infatti inizialmente aggregato alla Primavera bianconera allenata da Lamberto Zauli. Un piccolo ‘praticantato' prima del più che probabile sbarco in prima squadra.