Maurizio Sarri lo ha utilizzato poco e così Douglas Costa sta valutando anche l'idea di chiudere la stagione lontano dalla Juventus. Non è un caso infatti, se dalla Germania è arrivato un chiaro attestato di stima da parte del Bayern Monaco per il giocatore bianconero.  E non è nemmeno un mistero che i bavaresi stiano cercando rinforzi sugli esterni d'attacco per aumentare il proprio peso specifico da qui a giugno.

In Baviera i lavori in corso sono in atto e il Bayern è pronto anche a investire a breve termine per rinforzarsi subito, già a gennaio. C'è nel mirino un giocatore da acquistare, Leroy Sané con cui si era già chiuso un accordo ma le condizioni fisiche del giocatore, reduce dalla rottura del legamento crociato sono un problema a tal punto che le trattative si sono bruscamente interrotte.

I problemi con Sarri e l'interesse del Bayern

Ma il Bayern ha necessità di arricchire la rosa proprio per il problema infortuni a cui sono spesso soggetti i giovani Gnabry e Coman e così è arrivata l'idea che porta al brasiliano della Juventus che non sta attraversando un buon momento nella gestione Sarri. Il 4-3-1-2 della Juventus in pratica costringe Costa a restare spesso in panchina e a ritagliarsi solamente spicchi di gara mentre sarebbe un profilo ideale per la squadra di Flick.

Ritorno al Bayern, in prestito fino a fine stagione

Per Douglas Costa il Bayern sarebbe un ritorno al passato visto che in Germania e con i bavaresi ha già giocato dal 2015 al 2017, proprio prima di passare alla Juventus. E non a caso il nome del giocatore è stato suggerito dai senatori della squadra: Manuel Neuer, Thomas Muller, David Alaba, Joshua Kimmich e Robert Lewandowski, tutti suoi ex compagni. La formula sarebbe quella del prestito fino a fine stagione in attesa di stabilire un eventuale riscatto. Costa era stato acquistato dalla Juve dal Bayern per 40 milioni di euro.