Dires Mertens resta nei radar nerazzurri della neo capolista Inter. Per Antonio Conte il belga è sempre stato uno dei giocatori maggiormente apprezzati e ben si inserirebbe nell'attuale 3-5-2 interista. Non è una novità, dunque, se gli ultimi sussulti di Napoli abbiano ridestato l'interesse del club in mano a Suning verso Mertens che a fine stagione dovrebbe lasciare i partenopei a scadenza di un contratto che oramai non si rinnoverà.

Un parametro zero interessantissimo, dunque, per il calciomercato estivo sul quale l'Inter non ha intenzione di farsi superare dalla concorrenza. E' per questo che nelle ultime ore stanno arrivando indiscrezioni su un interesse nerazzurro sul belga anche in vista  di gennaio, per trovare un pre accordo che faciliti l'eventuale trasferimento a Milano nell'estate 2020.

L'alternativa al ‘Toro' corteggiato dal Barcellona

Non è più una priorità per Antonio Conte ma è pur sempre una valida alternativa, perché Dries Mertens potrebbe diventare il naturale sostituto di Lautaro Martinez, qualora l'argentino finisse nella spirale di mercato del Barcellona che è sempre in pressing sul ‘Toro'. L'attuale clausola da 111 milioni di euro con cui l'Inter ha al momento ‘blindato' Lautaro non spaventa infatti le finanze catalane e per questo sul fronte estivo si è già all'erta. In Belgio, intanto, sono sicuri che l'alternativa all'attuale compagno di reparto di Lukaku sia proprio Mertens, destinato a lasciare Napoli a parametro zero a fine stagione anche per via delle tensioni di questi ultimi tempi con la società. In nerazzurro ‘Ciro' troverebbe anche il connazionale Lukaku, con cui poter iniziare – a 33 anni e dopo 7 stagioni di Serie A una nuova avventura.

Perché Mertens può arrivare senza cedere Lautaro

Ma Mertens potrebbe arrivare a Milano anche se non venisse ceduto Martinez, con cui negli ultimi giorni l'ad Marotta ha già aperto il dialogo per parlare di rinnovo e – ovviamente – di adeguamento degli emolumenti. Alexis Sanchez, frenato dagli infortuni, è solamente in prestito secco dal Manchester United e per ora non si parla di alcun riscatto. Il cileno non ha ancora pienamente convinto non potendo mettersi a disposizione di Conte in modo costante, oltre ad avere uno stipendio fuori budget con i suoi attuali 20 milioni netti.