Il futuro potrebbe essere a tinte nerazzurre ma Nicolò Barella non se ne preoccupa. Il momento da vivere è in azzurro con la Nazionale maggiore dopo la convocazione di Roberto Mancini che certifica i progressi fatti dal centrocampista del Cagliari nelle ultime due stagioni. Tanto da diventare anche un elemento di primo piano del prossimo mercato estivo. In pole position c'è l'Inter di Antonio Conte che guarda con interesse il giocatore.

Dal ritiro azzurro di Coverciano Nicolò Barella pensa alla Nazionale ma anche al proprio futuro, preparandosi eventualmente a cambiare i colori di maglia e i propri obiettivi a lungo termine. Sa perfettamente di essere un talento fra i più ambiti sul mercato e l'interesse dei nerazzurri oramai si dilunga dallo scorso inverno.

Il pressing dell'Inter

A Nicolò Barella si era interessata anche la Roma, ma il ragazzo ha fatto capire che la sua preferenza è nettamente per un trasferimento a Milano raggiungendo con Marotta e Ausilio un’intesa per i prossimi 5 anni. E' questo l'accordo di fondo, raggiunto in queste ore.

Non so quale sarà il mio futuro, io al Cagliari finora ho dato tutto e prima di venire in Nazionale ho salutato tutti, compagni e dirigenti, come ogni anno quando si è sicuri di restare

Il braccio di ferro con il Cagliari

Il problema reale è invece raggiungere un’intesa con il Cagliari, operazione non semplice visto che le valutazioni sul cartellino sono ancora assai distanti. Ecco perché Barella ha capito che l’operazione non si chiuderà prima della fine dell’Europeo Under 21. L’Inter non vuole superare quota 30-35 milioni, mentre Giulini parte da una valutazione di 45-50. A metà strada ci si potrebbe stringere la mano, compreso l'inserimento di qualche contropartita: Alessandro Bastoni, classe 1999, di ritorno dal prestito al Parma, oppure il terzino Federico Dimarco, classe 1997, sempre di rientro da un'esperienza tra gli emiliani. L'incontro ci sarà a breve e quasi sicuramente darà il via libera alla chiusura dell'operazione.

Ogni giocatore ha il suo percorso, fa le sue scelte, Riva, Cossu, Conti hanno fatto scelte di vita – ha aggiunto Barella -. Specie a questi livelli ha mille futuri possibili. Il mercato è aperto per me. Ma adesso penso solo ai prossimi importanti impegni con la maglia azzurra.