Non ci sarà spazio per Radja Nainggolan nell'Inter del futuro: il ninja non farà più parte del progetto nerazzurro anche di fronte alle ottime prestazioni che sta fornendo il centrocampista belga a Cagliari. La società milanese ha ceduto in estate l'ex Roma su richiesta di Antonio Conte e il belga resterà in rossoblù almeno fino a fine stagione. Smentite le voci di un suo rientro a gennaio per dare una mano al centrocampo dell'Inter e confermata la volontà del club di ottimizzare economicamente la sua cessione definitiva.

Dunque, Nainggolan è nerazzurro solamente sulla carta, per il resto si deve considerare già un ex giocatore ad ogni effetto. Non rientrerà alla base, né a gennaio – come qualcuno aveva ipotizzato – ma nemmeno a giugno, anche di fronte ad una eventuale stagione ‘monstre'. Anzi: se continuerà su questi livelli, a festeggiare per prima sarà proprio l'Inter perché vedrà rivalutato il cartellino del giocatore. Che potrebbe anche essere acquistato dal Cagliari a fine stagione.

Fino a giugno in Sardegna, poi la cessione

I rapporti con il presidente Giulini sono storicamente ottimali e l'Inter ha girato Nainggolan in Sardegna senza chiedere nulla in cambio, pur di accontentare la volontà di Conte che non ha mai gradito tecnicamente il belga. Un accordo tra gentiluomini che non verrà di certo interrotto nella sessione invernale di mercato perché l'Inter non preleverà Nainggolan dal Cagliari per cederlo altrove. Un'operazione che potrebbe verificarsi però a giugno.

Nainggolan strepitoso in rossoblù

La stagione di Nainggolan è di tutto rispetto dopo un avvio in sordina.  Il 5-2 rifilato alla Fiorentina è stato il fiore all'occhiello, un match in cui il Ninja ha confezionato 3 assist e segnato un gol da urlo. Anche grazie a quest'ultimo exploit oggi i sardi sono incredibilmente terzi in classifica in compagnia della Lazio e alle spalle di Inter e Juventus. Se restasse su questi livelli fino a giugno, il club raggiungerebbe l'Eruopa e per Nainggolan (e l'Inter) si aprirebbero le porte del mercato.