Quando sembrava ormai tutto già fatto, l'affare Politano-Spinazzola si è clamorosamente bloccato. La trattativa tra Inter e Roma per lo scambio di prestiti relativa ai due giocatori sarebbe infatti a rischio, dopo che il club milanese ha chiesto un supplemento di test fisici al giocatore giallorosso: dei test di condizione che Spinazzola effettuerà nelle prossime ore sul campo ad Appiano Gentile.

Di fronte a questa richiesta e a questo brusco stop, la Roma sarebbe rimasta spiazzata e dunque impossibilitata a chiudere con Politano: il cui trasferimento è al momento congelato, nonostante l'iter medico completato dall'esterno nato e cresciuto calcisticamente nella Capitale e il successivo viaggio dell'attaccante verso il centro sportivo giallorosso di Trigoria.

Inter spiazzata e infastidita

Secondo le ultime indiscrezioni, l'Inter non ha preso bene questo ‘intoppo' medico di Spinazzola: un problema che avrebbe inoltre consigliato al club di Suning di chiedere alla Roma di cambiare la formula dell'affare e modificare l'accordo da prestito con obbligo a prestito con diritto: una richiesta che il club di James Pallotta ha però rispedito al mittente.

Valutati entrambi circa 28 milioni di euro, Spinazzola e Politano sono dunque in attesa di capire se questa operazione andrà in porto e se finalmente potranno firmare i rispettivi contratti: quello del nuovo giocatore di Antonio Conte da quasi 3 milioni per tre anni, quello di Politano da poco più di 2 milioni per quattro stagioni.

La trattativa, che ha visto al lavoro le due società nei giorni scorsi, aveva inoltre modificato le strategie degli altri club interessati a Politano: in primis quella del Milan, che aveva pensato all'ex Sassuolo e sondato la disponibilità sia del giocatore che dell'Inter per un'eventuale operazione di scambio con il cartellino di Franck Kessie.