E' arrivato Godin, poi c'è Lazaro, quindi in arrivo Lukaku, infine l'idea Dzeko. Il mercato dell'Inter è costantemente in evoluzione, senza clamori, senza annunci, ma con una linea tracciata da Antonio Conte che si sta delineando giorno dopo giorno. Adesso si lavora anche per Vidal, un giocatore da sempre punto di riferimento del tecnico, già ai tempi della Juventus e che è tornato di moda in queste ore di calciomercato.

Il Barcellona non ha alcuna intenzione di privarsi di Arturo Vidal, su cui il tecnico Valverde punta forte e che nella stagione appena conclusa ha collezionato 53 presenze tra Liga e Coppe. Eppure, più di un indizio porterebbero ad una possibile trattativa per il cileno tra Barcellona e Inter. L'idea di fondo è trattarlo singolarmente ma potrebbe inserirsi nella proposta nerazzurra anche una contropartita tecnica interessante per gli azulgrana.

Perché Vidal è cercato dall'Inter

Il giocatore, arrivato nell'estate 2018 dal Bayern Monaco per circa 22 milioni di euro  in una formula che prevedeva 19 fissi più tre di bonus e in scadenza nel giugno 2021, sarebbe una delle richieste di Antonio Conte che non ha mai nascosto la sua stima per il giocatore. Lo ha già allenato per tre anni alla Juve e adesso punterebbe a riaverlo con sè per poter contare sulla sua esperienza nel calcio italiano e a livello internazionale.

L'eventuale scambio con Nainggolan

Il club catalano non ha intenzione di fare sconti: Vidal non è sul mercato (al momento) e il costo del cartellino è di 25 milioni di euro, un po' troppi per l'Inter che avrebbe però una mossa interessante, inserire come contropartita Nainggolan, arrivato sull'onda Spalletti e oggi sacrificabile. I due giocatori sono molto simili per caratteristiche tecniche. Ma al momento non c'è alcuna offerta formale e bisogna anche scoprire la volontà del belga arrivato la scorsa estate in nerazzurro.