Sandro Tonali è uno dei pezzi pregiati del calciomercato della Serie A. Il giovane centrocampista del Brescia rischia di diventare l'oggetto dell'ennesimo duello in sede di trattative tra Inter e Juventus. I nerazzurri stanno provando ad anticipare la concorrenza per il classe 2000 e a tal proposito hanno incontrato il suo entourage. C'è la volontà di mettere la freccia per poi piazzare l'affondo decisivo nella finestra di calciomercato estiva.

Calciomercato Inter, incontro con l'agente di Tonali

Sandro Tonali nella prima parte di stagione si è confermato come uno dei talenti più interessanti del nostro calcio. Su di lui, non è un mistero, ci sono Inter e Juventus, che hanno già sondato il terreno a più riprese con il Brescia e con il patron Cellino intenzionato però a non privarsi della sua stellina fino al termine della stagione. Secondo le ultime indiscrezioni di Tuttosport, l'Inter ha deciso di tentare l'affondo, incontrando l'entourage di Tonali: nella giornata di mercoledì i vertici nerazzurri hanno discusso del futuro del centrocampista con l'avvocato Beppe Bozzo e l'agente del ragazzo Roberto La Florio.

Quanto vale Sandro Tonali sul mercato

Dopo il duello per Lukaku e quello per Kulusevski dunque, Inter e Juventus si ritrovano da avversarie per Sandro Tonali. La volontà dei nerazzurri è quella di fare il possibile per mettere il discorso in discesa per giugno, visto che per l'immediato non ci sono spiragli ad una cessione del Brescia. Oltre ai contatti, bisognerà però anche passare ai fatti mettendo sul piatto anche un'offerta allettante per Massimo Cellino. Quanto vale Sandro Tonali? Molto di più rispetto ai 30 milioni "proposti" dai siti specializzati. La sensazione è che per lui si debba partire da una base di almeno 50 milioni di euro.

Inter, sfida con la Juventus per Tonali

Saranno mesi dunque di sondaggi, trattative e contatti per quello che al momento è un vero e proprio triangolo di mercato Brescia-Milano-Torino. La Juventus resta alla finestra, con la consapevolezza di dover fare qualcosa per il proprio centrocampo alla luce dell'età non più giovanissima di Matuidi e Khedira. Dopo aver beffato i nerazzurri per Kulusevski, attenzione dunque ad un altro classe 2000 di grandi prospettive con la sensazione che la sfida con la società milanese sarà ancora più agguerrita