Tutti vogliono Gabigol. Tutti tranne l'Inter: decisa ormai a vendere l'attaccante protagonista dell'ultima finale di Copa Libertadores con la maglia del Flamengo. Nonostante l'ottima stagione del brasiliano, il club nerazzurro ha infatti scelto di aspettare l'offerta giusta per liberarsi definitivamente del suo cartellino e reinvestire il denaro su altri obiettivi di mercato. Oltre all'interesse di alcune squadre inglesi (si è parlato di West Ham e Chelsea), per il nuovo Pallone d'Oro sudamericano rimane ovviamente in piedi anche l'ipotesi una sua permanenza nel club di Rio de Janeiro.

Secondo le ultime indiscrezioni, il Flamengo sarebbe infatti pronto ad offrire 3,5 milioni di euro d'ingaggio a Gabigol (una cifra molto vicina ai quattro chiesti dal giocatore) e 18 milioni più una percentuale sulla futura rivendita alla società di Suning. Sulla base di questi dettagli economici, l'affare potrebbe a questo punto andare in porto e permettere all'Inter di incassare una cifra importante da destinare all'acquisto di un centrocampista: magari quello stesso Eriksen per il quale il Tottenham chiede più o meno la cifra offerta dai brasiliani per Gabigol.

Gabigol in Italia per discutere del suo futuro

La trattativa per la cessione definitiva del classe '96 di San Paolo è dunque entrata nel vivo. Come riferito dall'emittente televisiva brasiliana GloboEsporte, Gabigol sarà in Italia nei prossimi giorni proprio per incontrare i dirigenti dell'Inter e mettersi al tavolo con loro per cercare la soluzione migliore per il suo futuro. Un appuntamento importante che dovrebbe dare delle risposte definitive al giocatore brasiliano: in attesa di capire se potrà continuare ad indossare la maglia del Flamengo o se dovrà spostarsi in un altro club.